Bengalese a Tor Bella Monaca per una casa popolare, lo picchiano in quattro

Presentata denuncia per lesioni con l'aggravante dello sfondo razziale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Picchiato perché straniero“, anche se in possesso della cittadinanza italiana, “e beneficiario di un alloggio popolare”.

È quanto sarebbe accaduto lunedì scorso a un 52enne, originario del Bangladesh, a Tor Bella Monaca, il quale ha denunciato la vicenda al commissariato di Polizia Casilino Nuovo.

LA VICENDA

Secondo quanto raccontato, ad aggredirlo con calci e pugni, in largo Ferruccio Mengaroni, quattro ragazzi italiani tra i 20 e i 25 anni ai quali stava chiedendo informazioni per raggiungere la casa popolare assegnatagli dal Comune.

“Qui non c’è posto per te”, avrebbero detto i ragazzi strappandogli le carte, che aveva in mano, prima di aggredirlo brutalmente.

“Abbiamo presentato denuncia per lesioni con l’aggravante dello sfondo razziale“, ha spiegato Paolo Palma, avvocato del 52enne.

H.D. è in Italia da 26 anni e lavora in un ristorante. “Ha un figlio laureato e un altro disabile, mentre lui è cardiopatico- ha dichiarato il legale- È ottavo in graduatoria tra gli aventi diritto all’alloggio popolare. Dopo l’aggressione, in Comune gli è stato detto di portare la denuncia, così gli avrebbero cercato un altro alloggio in un luogo diverso“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»