Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Messina, madre e figlia impiccate: trovata lettera d’addio

ambulanza
Il sindaco di Santo Stefano di Camastra, Francesco Re: "La nostra comunità è sconvolta per quanto accaduto"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Una lettera con scritto: “Porto Alessandra con me”. A scriverla sarebbe stata Mariolina Nigrelli, la donna di 40 anni trovata impiccata con la figlia, Alessandra Mollica di 14 anni, ieri sera a Santo Stefano di Camastra, in provincia di Messina. A scoprire i corpi è stato il marito della donna, Maurizio Mollica, che ha poi avvertito i carabinieri. Sulla vicenda indaga la procura di Patti, guidata dal procuratore Angelo Cavallo. Il sindaco di Santo Stefano di Camastra, Francesco Re, ha disposto il lutto cittadino per il giorno dei funerali.

“Avevo incrociato Mariolina Nigrelli proprio ieri, alle 12:45, al supermercato e nulla lasciava presagire ciò che sarebbe accaduto da lì a poco“. Lo afferma il sindaco di Santo Stefano di Camastra, Francesco Re, al telefono con la Dire, in merito alla tragedia avvenuta nella cittadina del Messinese.

Alessandra era una ragazzina intelligente, la più brava della classe -racconta Re -, e Mariolina era una donna conosciuta in città. Mi auguro che chiunque possa essere a conoscenza di elementi utili a chiarire cosa sia accaduto si rivolga agli inquirenti”

“La nostra comunità è sconvolta per quanto accaduto”, aggiunge. “Quando accadono fatti come questo bisogna sempre interrogarsi su una responsabilità collettiva. C’era evidentemente una situazione di fragilità, dovuta anche alla pandemia, che non è stata colta in tempo”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»