2 giugno. Festa della Repubblica sentita per i giovani romani

Confusione su referendum istituzionale. Il sondaggio di diregiovani.it
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – L’appuntamento con il 71esimo anniversario della festa della Repubblica non coglie impreparati i giovani romani. E’ quanto emerge dal sondaggio di diregiovani.it, che ha raccolto le voci di un campione di ragazzi della capitale intervistati dagli studenti dell’istituto tecnico statale per il Turismo ‘C. Colombo’ di Roma sulla ricorrenza impegnati nel programma di alternanza scuola-lavoro nella redazione del portale. Ma perche’ proprio il 2 giugno?

Sul referendum istituzionale del 1946 con cui i cittadini italiani furono chiamati a scegliere tra repubblica e monarchia c’e’ piu’ incertezza. C’e’ chi risponde che e’ stato scelto il 2 giugno perche’ data della “liberazione dall’occupazione tedesca” o perche’ e’ “il giorno in cui e’ stata proclamata la Costituzione”. C’e’ chi risponde con un candido “non so” e chi invece ricorda che oltre ad essere l’anniversario del “referendum tra monarchia e repubblica” il 2 giugno si celebra uno dei primi voti “a suffragio universale femminile” (furono le prime elezioni politiche in cui votarono le donne, in seguito alle elezioni amministrative del 10 marzo 1946, primo voto a suffragio universale femminile della storia d’Italia, ndr).

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»