VIDEO | Coronavirus, Lega passa la notte in Senato: “Vogliamo risposte per i cittadini”

La notte della Lega in Senato per una protesta 'a oltranza' sulla gestione dell'emergenza Coronavirus: cassa integrazione, bonus 600 euro, riaperture, mascherine
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Lo avevano annunciato e lo hanno fatto: 74 parlamentari della Lega hanno passato la notte nella Camera e nel Senato, per protestare contro l’operato del governo nella gestione della pandemia da coronavirus. Con loro il leader  Matteo Salvini, che nella notte ha postato diversi aggiornamenti fotografici del presidio del Carroccio. L’ultima foto è di prima delle 9 di oggi e lo ritrae alla macchinetta del caffè: “Qui Senato, non si molla”.

“RESTIAMO A OLTRANZA FINCHE’ NON AVREMO RISPOSTE PER GLI ITALIANI”

Restiamo a oltranza in Parlamento, che è il nostro luogo di lavoro, finché non ci saranno risposte per tutti i cittadini“, aveva annunciato la Lega con una nota ieri sera alle 20. “Madri, padri, imprenditori, commercianti, lavoratori non sanno cosa fare, non hanno certezze, non sanno se possono riaprire i loro negozi, non sanno quando i figli torneranno a scuola. Non rallenteremo né impediremo il regolare svolgimento dei lavori programmati: porteremo nelle aule, dove resteremo anche quando la seduta è conclusa, le voci dei lavoratori, di chi soffre, dei disabili, di chi è più fragile”.

Rimarremo finché il governo non darà risposte chiare, tempi certi anche a nome dei sindaci e degli amministratori locali sul ripristino di tutte le libertà, nella piena tutela della salute e con indicazioni a livello nazionale. Servono certezze sulle regole sanitarie per poter ripartire in sicurezza, tempi certi per la cassa integrazione di chi non sta lavorando e soldi veri per autonomi e imprenditori. Siamo e rimarremo in aula anche per ribadire l’importanza della certezza della pena e l’indignazione degli italiani per la scarcerazione di decine di mafiosi ergastolani assassini”.

SALVINI NELLA NOTTE: “STATE CON CON NOI”

Alle 21.30, Salvini scriveva su Facebook: “Tanti di voi ci hanno chiesto di rimanere in Parlamento fino a che dal governo non arriveranno risposte concrete agli italiani su: mascherine e protezione sanitaria per tutti, cassa integrazione non ancora arrivata ai lavoratori, soldi veri a commercianti e imprenditori, certezze per le famiglie coi figli a casa e le scuole chiuse, sospensione vera dei mutui, sostegno per affitti e bollette, mafiosi da riportare in carcere. Gli italiani si sono dimostrati anche in emergenza un grande Popolo, adesso meritano fiducia e protezione. Noi ci siamo, stanotte fateci compagnia a distanza“.

Un altro aggiornamento dal leader della Lega arriva alle 4.15: “Qui Senato, 4.15, in collegamento notturno con Sindaci, imprenditori, Forze dell’Ordine, studenti, medici e tanti Italiani che pensano al futuro. #torniamoliberi”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

30 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»