Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | Concerto dell’1 Maggio a Napoli, sul palco la musica e le voci dei movimenti in lotta

Jovine: "Collegamenti con Taranto e Cosenza. Ambiente protagonista"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Napoli parla un’altra lingua” e lo farà dal palco di piazza Dante dove si terrà il concerto del Primo maggio. Sarà un appuntamento, spiega alla Dire Massimo Jovine, direttore artistico dell’evento e già componente dei 99 Posse, “di musica, divertimento, di valori e di tematiche profonde”. Quindi non solo note a piazza Dante ma anche le esperienze dei comitati di lotta come Stop Biocidio, Fridays for future, No Grandi Navi di Venezia, Vele di Scampia e ancora cittadini in lotta contro le Fonderie Pisano di Salerno, il centro sociale Ex Canapificio di Caserta e la testimonianza di un operaio dell’Ilva di Taranto.

A questo proposito “ci saranno collegamenti – prosegue Jovine – con due piazze, Taranto e Cosenza: due città del Sud che, guarda caso, come Napoli, vivono un disagio ambientale forte”. Gli artisti che si esibiranno – ne sono annunciati 45 inviteranno il pubblico a riflettere sul tema del lavoro ma anche della lotta “per un Pianeta migliore” e dell’antirazzismo. “Temi speriamo – rimarca il direttore artistico – che la gente recepisca e che torni a casa, citando i 99 Posse, ‘ca capa cchiu’ pesànt’. Ovvero: vengono per divertirsi ma se ne vanno a casa con un pensiero più profondo”.

Il concerto di Napoli è sostenuto anche dall’amministrazione cittadina e il sindaco, Luigi de Magistris, dovrebbe prendere la parola nel corso del lungo evento che si articolerà dalle 14,30 fino alle 24. “Il Comune – spiega la consigliera comunale demA Eleonora de Majo – ha scelto di sostenere questa iniziativa, la prima volta fu nel 2017, e di rispondere all’appello degli artisti e delle artiste della città che prenderanno parte a questa giornata importante per i diritti sociali e civili ma anche per l’ambiente. Sarà una giornata bellissima e piena di voci resistenti e di ‘parole contrarie’ come dice Erri de Luca”.

CONCERTO 1 MAGGIO NAPOLI, GLI ARTISTI

Presentati da Anna Trieste, si alterneranno sul palco di piazza Dante: ‘o Zulu’, 99 Posse, Alan Wurzburger, Aldola’ Chivala’, Alessio Arena, Armouann, Bandao, Bisca, Cabiria, Capone & Bungt Bangt, Ciccio Merolla, Cultural Boo Team, Cyrus O’ Neal, Emiliana Cantone, Ensi, Fede ‘n Marlen, Frank Carpentieri, Folkabbestia, Gnut e Sollo, Graman, Il Nucleo, Jey Lillo, Jovine, Kafka sui pattini, Kalis, La Zero, Lorenzo Girotti, Maldestro, Maria Nazionale, Megaride, Modena City Ramblers, Mujeres Creando, Nicola Siciliano, o Rom, Oyoshe e Dope One, Paky G, Rione Junno, Romito, Scapestro, Sud58, Suonno D’Ajere, Tartaglia Aneuro, The Cyborgs, Tommaso Primo, Ventinove e Trenta, Zezi.

Sul palco “ci sarà una Napoli anagraficamente trasversale e dei diversi generi che affollano la città ma non solo. Sarà – sostiene nel suo appello il cantautore Tommaso Primo – una giornata all’insegna della resistenza, della rivoluzione e del messaggio pensante. Quindi, tutte le persone che hanno deciso di schierarsi in questo momento storico domani devono partecipare. ‘V’aspettamm guagliù'”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»