Cristiani, D. Rossi: “Rompere il silenzio sulla persecuzione”

Il Sottosegretario alla Difesa, Domenico Rossi, ha presenziato in rappresentanza del
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

croce

Il Sottosegretario alla Difesa, Domenico Rossi, ha presenziato in rappresentanza del Governo all’evento organizzato dalla fondazione Pontificia “Aiuto alla Chiesa che soffre” che ha voluto tingere di rosso sangue la Fontana di Trevi a Roma per ricordare i moderni martiri cristiani, per sensibilizzare l’opinione pubblica sui 200 milioni di cristiani perseguitati nel mondo. All’iniziativa hanno partecipato i familiari delle vittime di persecuzioni nei vari Paesi del mondo, suore e sacerdoti testimoni di eccidi, massacri e rapimenti oltre ad Antoine Audo, vescovo caldeo di Aleppo e il presidente di Acs-Italia, Alfredo Mantovano. “E’ stata una toccante iniziativa – dice Rossi – che rompe quel silenzio vergognoso di tanti sul tema della persecuzione dei cristiani.

“Abbiamo il dovere di affrontare – conclude l’esponente di governo – con la giusta fermezza e con tutti gli strumenti della politica e della diplomazia una questione che sta assumendo le proporzioni di un genocidio, di una pulizia etnica, di una tragedia umanitaria senza fine”. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»