Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

A Bologna spuntano manifesti sulla conquista dei diritti delle donne

cheap manifesti donne bologna3
I poster affissi dal collettivo artistico Cheap e realizzati da Moleste, collettivo di fumettiste, grafiche e illustratrici, rappresentano alcuni momenti decisivi della Storia e alcune figure femminili che hanno "rotto gli schemi patriarcali"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Undici manifesti per undici momenti salienti per la conquista dei diritti e per l’autodeterminazione della figura femminile. Sono quelli affissi dal collettivo artistico Cheap a Bologna e realizzati da Moleste, collettivo di fumettiste, grafiche e illustratrici.

Il nuovo intervento artistico, affisso tra via Irnerio e via Mascarella, si chiama ‘Le articolo autodeterminativo’ e ripercorre alcuni momenti decisivi per la conquista di diritti delle donne dalla fine dell’1800 ai giorni nostri. Scorrono così i disegni di azioni che hanno portato a conquiste come il diritto al divorzio (1970), all’aborto (1978), al riconoscimento dei legami tra persone dello stesso sesso (2016), passando per momenti culturali “rivoluzionari” come l’invasione queer nello spazio pubblico degli anni 90. Tra i disegni spiccano anche alcune figure di donne “che hanno rotto gli schemi patriarcali con le loro vite”, come Ada Lovelace, Tamara de Lempicka, Franca Viola e Franca Rame. Per Cheap da sempre è “importante permeare lo spazio pubblico con percorsi artistici e di riflessione politica attorno al tema del corpo e della rivendicazione di diritti e la collaborazione con Moleste in questo ottica è necessaria per contaminarsi con nuovi percorsi e differenti generazioni di attiviste che utilizzano linguaggi visivi contemporanei”.

LEGGI ANCHE: L’appennino di Parma sperimenta Vigilium, l’app che ‘predice’ i reati

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»