Coronavirus, ufficiali le date di Tokyo 2020: giochi al via il 23 luglio 2021

"L'umanita' si trova attualmente in un tunnel buio. Questi Giochi Olimpici di Tokyo 2020 possono essere una luce alla fine di questo tunnel"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print





ROMA – I Giochi Olimpici di Tokyo 2020, rinviati al prossimo anno per l’emergenza coronavirus, inizieranno il 23 luglio del 2021 e termineranno l’8 agosto. E’ quanto confermato oggi al termine di un confronto telefonico tra il Comitato Olimpico Internazionale e il Comitato organizzatore dell’Olimpiade.

I Giochi Paralimpici di Tokyo 2020, rinviati al prossimo anno per l’emergenza coronavirus, inizieranno invece il 24 agosto 2021 e termineranno il 5 settembre successivo.

Le nuove date, esattamente un anno dopo quelle inizialmente previste per il 2020, permettono di ridurre al minimo le variazioni al calendario sportivo internazionale, nell’interesse degli atleti e delle Federazioni sportive. Inoltre, la finestra di tempo sara’ sufficiente a completare il processo di qualificazione.

Come spiega il Comitato Olimpico Internazionale, saranno attuate le stesse misure contro le alte temperature previste per l’estate 2020. Il Cio ribadisce che tutti gli atleti gia’ qualificati e le carte olimpiche gia’ assegnate per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 rimarranno invariati.

“Sono fiducioso del fatto che, collaborando con il Comitato Organizzatore di Tokyo 2020, il Governo metropolitano di Tokyo, il Governo giapponese e tutti i nostri stakeholder, possiamo superare questa sfida senza precedenti. L’umanita’ si trova attualmente in un tunnel buio. Questi Giochi Olimpici di Tokyo 2020 possono essere una luce alla fine di questo tunnel”. Lo dice il presidente del Comitato Olimpico Internazionale, Thomas Bach, dopo l’annuncio che i Giochi, rinviati per l’emergenza coronavirus, si terranno dal 23 luglio all’8 agosto 2021.

“Voglio ringraziare le Federazioni Internazionali per il loro supporto unanime e le Associazioni Continentali dei Comitati Olimpici Nazionali per l’ottima collaborazione e il loro supporto nel processo di consultazione degli ultimi giorni- ha concluso il numero uno del Cio- Vorrei anche ringraziare la Commissione degli atleti, con cui siamo stati in costante contatto”.





Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»