Coronavirus, il passeggero della nave bloccata a Civitavecchia: “A bordo c’è molta serenità”

Disagi a bordo della nave 'Costa Smeralda' ferma a Civitavecchia in attesa delle verifiche sanitarie su una turista di Hong Kong
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Disagi a bordo della nave ‘Costa Smeralda’ ferma a Civitavecchia in attesa delle verifiche sanitarie su una turista di Hong Kong posta in isolamento dopo il sorgere di alcuni sintomi influenzali.

“Abbiamo lasciato la nostra cabina alle 8 del mattino e per diverse ore nessuno ci ha spiegato cosa stava accadendo – racconta alla Dire Vincenzo Ferlito, turista siciliano a bordo della nave -. Saremmo dovuti scendere dalla nave per prendere l’aereo e fare ritorno a casa. È stato mio figlio, al telefono, a rivelarmi il vero motivo della nostra permanenza a bordo poi, a mezzogiorno, è arrivata anche una comunicazione ufficiale dal capitano”.

“A bordo – racconta ancora – nessuna assistenza, non ci è stato neanche permesso di tornare nelle nostre cabine per potere riposare. Siamo anche senza bagagli, che avevamo depositato in mattinata in funzione dell’imminente sbarco. La situazione a bordo? È calma, c’è molta serenità”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

30 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»