Lollobrigida (Fdi): “Bene il centrodestra, per noi risultati entusiasmanti”

E sulle prossime regionali dice: "Dagli alleati ci aspettiamo lealtà"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Centrodestra a un passo dalla vittoria in Emilia Romagna, e vincente un “tanto a poco” in Calabria. Per Fratelli d’Italia “risultati entusiasmanti”, con una crescita del 400 per cento in entrambe le regioni. Le regionali fanno bene al centrodestra, non ha dubbi Francesco Lollobrigida, presidente dei deputati di Fratelli d’ Italia.

“Non si puo’ parlare di una battuta d’ arresto per il centrodestra in Emilia Romagna, visto che raggiunge in queste elezioni il miglior risultato mai raggiunto in quella regione. Nessuno avrebbe mai immaginato che in Emilia Romagna potessimo contendere la vittoria all’apparato della sinistra che da settant’ anni governa. Eppure siamo arrivati a un soffio dalla vittoria. Per quanto riguarda la Calabria si è vinto tanto a poco. La volta scorsa il centrosinistra aveva vinto con il sessantuno per cento, questa volta il centrodestra vince con il cinquantaquattro per cento. Insomma il dato è clamorosamente in nostro favore tenendo conto che si è votato in nove regioni di cui in otto ha vinto il centrodestra e in una ha resistito il centrosinistra”.

Per quanto riguarda Fratelli d’Italia “direi invece che i risultati sono stati entusiasmanti. Cresciamo di più del quattrocento per cento in entrambe le regioni rispetto alle elezioni regionali precedenti. E’ un dato clamorosamente positivo anche per il fatto che in nessuna delle due regioni esprimevamo la candidatura alla presidenza e chi conosce le dinamiche della politica sa che avere il candidato presidente tira più degli altri. La Lega ne ha beneficiato in Emilia Romagna e Forza Italia ne ha beneficiato per quota parte in nella regione Calabria”.

“DAGLI ALLEATI CI ASPETTIAMO LEALTA’ ALLE PROSSIME REGIONALI”

 

A maggio altre sei regioni andranno al voto. Fratelli d’ Italia rivendica i candidati presidenti nelle Marche e in Puglia. “Non è una questione solo di rivendicazioni”, spiega Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fdi a Montecitorio.

“Ovviamente – aggiunge- abbiamo avuto dei tavoli nazionali a cui hanno partecipato Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi. Hanno ragionato insieme su quali fossero le migliori candidature da spendere, chi le dovesse esprimere. Hanno trovato un accordo. Quindi ci aspettiamo adesso che nelle prossime competizioni elettorali la stessa lealtà che abbiamo dimostrato noi nei confronti dei candidati di altri partiti si dimostrerà nei confronti dei candidati che Fratelli d’Italia sottoporrà alla coalizione, e che ovviamente permetteranno di toglierci grandi soddisfazioni e di dare un’ulteriore spallata a un governo che italiani non voglio e non meritano”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

30 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»