Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Covid, obbligo dei vaccini e parere del CTS

agostino miozzo
Intervento a cura di Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il CTS non è mai stato investito della richiesta di esprimere un parere sul programma vaccinale per il Coronavirus; nessuna richiesta è stata inoltrata in merito all’ipotizzata obbligatorietà della vaccinazione per alcune categorie di persone.
Alcuni componenti del CTS hanno espresso nei giorni scorsi posizioni “personali” sulla campagna vaccinale.

Personalmente ritengo che l’ipotesi dell’obbligatorietà per alcune categorie di operatori, possa essere valutata solo dopo aver verificato l’impatto di una adeguata campagna informativa e documentativa sul tema dei vaccini, sulle loro proprietà, controindicazioni, potenziali rischi etc.

Qualora gli sforzi informativi e documentativi del Governo non fossero sufficienti nel trovare consenso e quindi convincere il personale in servizio presso le strutture sanitarie e socio assistenziali della necessità di sottoporsi alla vaccinazione, potrebbe essere necessario un passaggio normativo con il coinvolgimento del Parlamento per proporre una norma di legge che preveda l’obbligo per alcune categorie di operatori.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»