Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Vandali alla piscina comunale di Casal di Principe: “Schiaffo alla comunità”

Il sindaco: "Noi non ci fermeremo, andremo a ricostruire tutto quello che è stato distrutto"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – La piscina comunale di Casal di Principe (Caserta), chiusa per il rispetto delle normative anti Covid, nei giorni scorsi è stata vandalizzata da ignoti. “Quello che è hanno fatto alla piscina è uno schiaffo all’intera comunità casalese, tutti devono sentirsi offesi da questo gesto – ha detto il sindaco di Casal di Principe Renato Natale, vicepresidente di Avviso Pubblico -. Noi non ci fermeremo, andremo a ricostruire tutto quello che è stato distrutto. La piscina sarà pronta per fine pandemia e sara’ ancora piu’ bella, per accogliere le decine e decine di bambini che gia’ prima la frequentavano”. “Casal di Principe sta facendo di tutto per riconquistarsi un’immagine positiva per la propria rinascita – ha aggiunto Natale -. Queste azioni vigliacche non ci fermeranno. Faremo di Casal di Principe una citta’ europea, e lo faremo per tutti i casalesi onesti e rispettosi, a dispetto di quei pochi che ancora non vogliono il bene della citta’”. “Esprimiamo la piu’ sentita solidarieta’ e vicinanza al sindaco Renato Natale e a tutti gli abitanti di Casal di Principe – ha commentato il presidente di Avviso Pubblico, Roberto Montà- nell’assoluta certezza che queste vili atti non fermeranno in alcun modo il processo di rinnovamento e l’impegno che il Sindaco e la sua comunita’ stanno creando e sostenendo. Il sindaco Natale e la sua giunta stanno portando avanti da anni una decisa ed efficace battaglia a favore della legalita’. Chiediamo che l’amministrazione non venga lasciata sola, ma messa in condizione di portarla avanti e di vincerla. Noi siamo al suo fianco”. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»