Ancora una valanga in Alto Adige, morto uno sciatore fuori pista

Dopo la tragedia della Val Senales dove sono morte una donna di 35 anni e due bambine di 7, oggi in Aldo Adige si registra un altro morto: sono stati travolti in 4, uno non ce l'ha fatta
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dopo la valanga che ieri in Val Senales ha ucciso una donna e due bambine, oggi si è verificato altro incidente in montagna: ancora una valanga e ancora in Trentino Alto Adige. È successo questa mattina: la valanga si è staccata nella zona del rifugio Tuckett, sulle Dolomiti del Brenta e ha travolto quattro scialpinisti che erano fuori pista. Per il momento risulta un morto ma le ricerche sono ancora in corso. Sono al lavoro gli uomini del soccorso alpino nella zona dello Spallone dei Mezzodì. Sul posto anche l’elicottero dei vigili del fuoco di Trento. A complicare la situazione meteorologica e il rischio valanghe è il forte vento che in questi giorni soffia in quota

LEGGI ANCHE : Gran Sasso, la guida alpina: “Montagna molto pericolosa, ci sono intere lastre ghiacciate”

Ieri, oltre alla valanga costata la vita alla donna di 35 anni e a due bambine, tutti di nazionalità tedesca, si sono staccate altre due valanghe sempre in Alto Adige: una a Punta Cervina, a 2.600 metri di quota nelle Alpi Sarentine,  e una vicino al rifugio Sennes, non lontano da San Vigilio di Marebbe.

La prima ha travolto uno scialpinista di Rovereto di 48 anni che è riuscito a liberarsi con l’aiuto dei compagni di escursione, riportando solo alcune contusioni. La seconda valanga non ha colpito nessuno.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

29 Dicembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»