Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Boom di differenziata a Modena: +20% col porta a porta

La raccolta differenziata in centro storico
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

rifiuti porta a portaLa raccolta differenziata in centro storico a Modena, negli ultimi sei mesi, è cresciuta del 20%. È questo il trend che spicca da un bilancio delle diverse azioni di raccolta porta a porta attivate dal Comune e da Hera.

A maggio è iniziato il servizio di raccolta a domicilio di carta e plastica, con frequenza settimanale, per le 5.600 utenze prevalentemente domestiche dell’area all’interno delle mura. Il dato della raccolta della carta è passato dalle 27 tonnellate mensili recuperate in media in centro storico tra giugno e settembre alle 37 di ottobre e novembre. Tra utenze domestiche e non domestiche, la raccolta di carta e cartone incide per più del 60% sulla raccolta differenziata complessiva del centro. E sono positivi anche i dati del primo mese di porta a porta della plastica per le attività commerciali del centro stesso, che coinvolge circa 800 esercenti e che è stata avviata il 23 novembre: negli ultimi giorni sono stati raccolti oltre 250 sacchi di plastica dopo che, nella prima settimana, si era partiti con un centinaio. Il servizio si aggiunge a quello di raccolta porta a porta di carta e cartoni, avviato già nel 2011, che nell’ultimo periodo, anche grazie alle numerose azioni di comunicazione e tutoraggio messe in campo, sta dando buoni risultati: nel secondo semestre del 2015 si è arrivati a raccogliere oltre 33 tonnellate mensili, a fronte di una media di quasi 24 tonnellate mensili nel primo periodo.

Il porta a porta della plastica per le utenze commerciali è stato realizzato da Hera e dal Comune in accordo con le associazioni di categoria Ascom-Confcommercio, Confesercenti, Cna e Lapam. In questa prima fase, Hera, d’intesa col Comune, sta monitorando i conferimenti e rilevando le anomalie, come le esposizioni dei sacchi non consone o fuori orario: queste ultime sono comunque limitate, dice l’amministrazione, “grazie all’intenso programma di tutoraggio, svolto da personale Hera, che ha preceduto l’avvio dell’attività”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»