Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Morra torna sulla questione Santelli: “Aveva diritto a candidarsi, ma i calabresi non si lamentino”

"Non era imprevedibile quello che è successo", dice il presidente della commissione Antimafia a In mezz'ora in più su Rai Tre
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “La stessa compianta Santelli ha rilasciato interviste in cui ha affrontato lei stessa la questione della malattia a dimostrazione del fatto che tutti conoscevano. Il mio rilievo e’ che se adesso la regione Calabria si trova con un facente funzione e un presidente del consiglio regionale arrestato con accuse gravi, ebbene l’elettore calabrese, e questo vale anche per me, non deve stupirsi e lamentarsi perche’ non era imprevedibile quello che e’ successo“. Cosi’ il presidente della commissione Antimafia Nicola Morra a In mezz’ora in piu’ su Rai Tre.

Morra aggiunge: “E’ diritto delle persone piu’ deboli candidarsi, io dico che il voto in casi come questo e’ condizionato“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»