Recovery Fund, Amendola: “Daremo vita a una governance straordinaria, spesa deve essere veloce”

Enzo Amendola
"Pesa sul cronoprogramma di Bruxelles il veto di Polonia e Ungheria", ha detto il ministro per gli Affari Ue
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “La maggioranza lavora coesa per il Recovery, 209 mld. Daremo vita a una governance straordinaria perche’ la spesa deve essere veloce ed efficace. Pesa sul cronoprogramma di Bruxelles il veto di Polonia e Ungheria”. Lo ha detto il ministro per gli Affari Ue, Enzo Amendola, in una dichiarazione ai tg.

MELILLI: BENE AMENDOLA, STRUTTURA GOVERNANCE A ESAME PARLAMENTO

“Molto bene l’ipotesi che sta emergendo e che sottolinea oggi il Ministro Amendola, di porre all’attenzione del Parlamento una proposta per la definizione di una struttura che coordini e monitori l’attuazione del Piano di ripresa e resilienza. Il tema della capacità e della velocità di spesa delle risorse europee è stato posto con forza negli indirizzi che il Parlamento ha indicato al Governo e va di pari passo con la necessità di concentrare le risorse ed i progetti sugli assi fondamentali e sulle misure in grado di supportare la ripresa. Come è accaduto per gli indirizzi al Recovery, sono certo che il Parlamento saprà dare un contributo di idee costruttivo e condiviso”. Così il presidente della commissione Bilancio alla Camera Fabio Melilli.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»