Salvini: “Patrimoniale? Da arresto immediato”. Fratoianni: “Lasciamolo ai mafiosi che fanno selfie con i politici”

Il portavoce nazionale di Sinistra Italiana replica alle parole del senatore leghista sull'emendamento alla manovra presentato da una decina di deputati di Leu e del Pd
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il solo fatto di pensare, con questa crisi, con un Natale magro come questo, di tassare chi ha una casa e dei risparmi e’ da regime, e’ da arresto immediato“. Lo dice Matteo Salvini nel corso di un’intervista a Il caffe’ della domenica su Radio 24 rispondendo a proposito della proposta di una patrimoniale avanzata da Matteo Orfini e Nicola Fratoianni.

LEGGI ANCHE: Manovra, Leu tenta il Pd: una tassa sui super ricchi per trovare 20 miliardi

Non tarda ad arrivare la risposta portavoce nazionale di Sinistra Italiana: “Senatore Salvini l’arresto immediato lasciamolo per mafiosi e ‘ndranghetisti. Magari per quelli che troppo spesso si fanno fotografare nei selfie con qualche esponente politico”.

“Per il resto, noi vogliamo – prosegue l’esponente di Leu  – che le poche migliaia dì super-ricchi contribuiscano a far uscire l’Italia dalla crisi, senza pesare come al solito sui ceti medi e popolari. Evidentemente – conclude Fratoianni  – non è così per il capo dei leghisti.”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»