VIDEO | Operazione Magma, a Reggio Calabria sequestrati 400 kg di droga

Le attività investigative hanno portato all'emissione di 45 ordinanze di custodia cautelare. Cinque risultano essere percettori del reddito di cittadinanza
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

REGGIO CALABRIA – Le attività investigative dell’operazione Magma, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria ed eseguita dalla guardia di finanza, che ha portato all’emissione di 45 ordinanze di custodia cautelare (36 in carcere e 9 ai domiciliari) nei confronti di soggetti ritenuti riconducibili alla cosca Bellocco di Rosarno (RC), secondo la Procura ha “destrutturato completamente la cosca, le sue articolazioni extra regionali, traendo in arresto tutti i membri apicali della famiglia, appartenente al ‘mandamento tirrenico’ e operante nella piana di Gioia Tauro, in Emilia Romagna, in Lazio e in Lombardia”.

Nel corso delle indagini, dirette dal procuratore Giovanni Bombardieri e coordinate dal procuratore aggiunto Gaetano Calogero Pace e dal sostituto Francesco Ponzetta è emerso che i Bellocco, avvalendosi della forza intimidatrice scaturente dal vincolo associativo e delle conseguenti condizioni di assoggettamento e di omertà creatisi nei territori, “hanno attuato un capillare controllo di ogni aspetto della vita, specie pubblica ed economica, realizzato anche attraverso accordi con altre organizzazioni criminose, quali la cosca Pesce in Rosarno, cosca Gallace in Anzio, cosca Morabito di Africo, e la commissione dei delitti contro il patrimonio, contro la vita e l’incolumità individuale, in materia di armi e sostanze stupefacenti, al fine di procurarsi ingiuste utilità”.

Grazie al tempestivo intervento dei militari del Goa di Reggio Calabria, è stato tratto in arresto un membro del sodalizio criminale, colto in flagranza del possesso di armi, munizionamento, guanti e passamontagna, da utilizzare per eseguire la rapina, nonché di sostanza stupefacente destinata allo spaccio. Sono stati sequestrati: 400 kg di cocaina, 30 kg di hashish, 15 kg di marijuana, un fucile d’assalto automatico, 3 pistole semiautomatiche, un silenziatore e munizionamento di vario calibro.

Nel provvedimento restrittivo 5 soggetti risultano essere percettori del reddito di cittadinanza.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

29 Novembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»