Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sanità, Speranza: “Su commissariamento Campania, polemiche senza senso”

Lo dichiara il ministro della Salute Roberto Speranza alla Dire a margine dell'inaugurazione dell'anno accademico dell'Università della Basilicata
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POTENZA – “Penso non abbia senso fare polemica o aprire conflitti politici. Ci sono delle norme che vanno rispettate: si può discutere evidentemente se cambiarle o meno, il Parlamento è sempre libero e sovrano”. Così il ministro della Salute Roberto Speranza alla Dire sull’uscita del commissariamento della Regione Campania rispondendo alla capogruppo M5s in Consiglio regionale della Campania, Valeria Ciarambino, che ha accusato il presidente della Regione Campania di aver sfruttato una legge “lacunosa che definisce i criteri per la classificazione dei Lea” a sfavore dei cittadini.

“Di fronte a dati inconfutabili sulla peggiore qualità dell’assistenza nel nostro Paese – aveva aggiunto Ciarambino -, un ministro e l’intero governo ha il dovere di assumersi la responsabilità politica di affrontare la questione, travalicando ogni valutazione meramente contabile realizzata sulla pelle e sulla vita dei nostri concittadini”.

“Nel rapporto corretto che c’è tra il ministero della Salute e tutte le Regioni, compresa quella campana, noi rispetteremo le interlocuzioni formali in corso“, ha chiosato il ministro a latere dell’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università della Basilicata a Potenza.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»