Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

FOTO | Friday for future, a Bologna è il ‘Block friday’: “Altro che Amazon, salviamo l’Amazzonia”

I giovani scendono in piazza per il clima in tante città d'Italia: a Bologna la protesta richiama il 'Black Friday'. "Another world is possibile", dicono i ragazzi, oppure: "Ci stiamo riprendendo tutto"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print



























Precedente
Successivo

BOLOGNA – “Ci stiamo riprendendo tutto, siamo ‘unstoppable’, infermabili“. Nel giorno del Black friday, gli studenti che lottano per il clima scendono in piazza al grido di “Block friday”. Invece che inseguire le offerte di Amazon, loro vogliono “salvare l’Amazzonia”. A Bologna torna lo sciopero globale per il clima, il quarto, guidato dal movimento “Fridays for future”, che oggi, durante uno dei giorni-totem del consumismo, chiede a gran voce un altro mondo.

Another world is possibile“, cantano in coro saltando mentre partono da piazza XX settembre, luogo di ritrovo del corteo. I ragazzi si contano, sono almeno 2.000, sfilano lungo i viali, passando per la stazione. Centinaia, come ormai da tradizione, i cartelli attraverso i quali i ragazzi gridano di volersi “riprendere il futuro”, di “cambiare il sistema non il clima”, e ricordano che il pianeta è uno solo, e se i consumi e l’inquinamento continueranno di questo passo, “The end is near“, la fine sarà vicina. Altri usano l’ironia per dire che con questo riscaldamento globale “ci state scaldando le birre”. Il corteo è sfilato, rumorosamente, tra cori, canzoni e balli. Su viale Pietramellara il grido è “se ci bloccano il futuro noi blocchiamo la città”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»