Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Fake News, Boldrini: “Firmate e sostenete appello #Bastabufale”

'Le vostre adesioni all’appello #BastaBufale sono state la base per dare il via al primo progetto di educazione civica digitale in Italia'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


ROMA – “Le vostre adesioni all’appello #BastaBufale, oltre ventimila, sono state la base da cui siamo partiti per dare il via al primo progetto di educazione civica digitale in Italia insieme al Ministero dell’Istruzione. Il vostro impegno concreto contro la disinformazione, le fake news, ci sta permettendo di fornire a oltre 4 milioni di ragazzi e di ragazze gli strumenti necessari per orientarsi nella sfera digitale e difendersi dalle falsità che circolano in rete, e non solo”. Lo scrive su facebook la presidnete della camera Laura Boldrini.

In questi giorni, aggiunge, “mentre il dibattito si accende di toni polemici e di scambi di accuse reciproche, il nostro progetto di educazione civica digitale è già operativo nelle scuole italiane. Ora chiedo uno sforzo ulteriore a quelli che ancora non hanno sottoscritto l’appello, a tutti quelli che sono stanchi di leggere bufale sull’inutilità dei vaccini, su guarigioni miracolose dai tumori, menzogne costruite ad arte per screditare qualcuno e fare profitto. Firmate e sostenete #BastaBufale e condividetelo coi vostri amici e le vostre amiche. Perché, non smetterò mai di dirlo, essere informati correttamente è un diritto, essere disinformati è un pericolo”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»