Biotestamento, Manconi: “Salvini mortifica il grande tema del dolore”

Non si placano le polemiche per le parole di Matteo Salvini sul biotestamento
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
L. Manconi

ROMA – “Le parole di Salvini ignorano e mortificano il grande tema del dolore’ Luigi Manconi, Pd, Presidente della Commissione dei diritti umani al Senato, commenta ai microfoni di ‘6 su Radio 1’ le dichiarazioni rilasciate ieri dal Segretario della Lega sul biotestamento.

“Quando parliamo di fine vita e testamento biologico- prosegue Manconi- parliamo di provvedimenti che hanno lo scopo di ridurre la sofferenza. O noi partiamo da questo concetto, quindi sottrarre il corpo a un’agonia, oppure stiamo parlando d’altro. Non si tratta di far morire di fame e di sete. L’interruzione di nutrizione e idratazione non significa sottrarre al paziente un piatto di spaghetti e una coca cola. Si tratta di sospendere quei trattamenti terapeutici che vengono attuati da personale specializzato che consentono una continuazione artificiale, un riprodurre chimico e meccanico, di un’esistenza umana che è già consumata“.

LEGGI ANCHE: 

Biotestamento, Salvini choc: Mi occupo dei vivi, non dei morti. Serracchiani: Rispetti chi soffre

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»