Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Siria, in video l’ostaggio italiano: Prigioniero da 7 mesi

Il messaggio diffuso online dal portale di informazione russo 'Newsfront'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Mi chiamo Sergio Zanotti e da sette mesi sono prigioniero qui in Siria” comincia così il video diffuso online dal portale di informazione russo ‘Newsfront’ che mostrerebbe un cittadino italiano ostaggio nel Paese mediorientale. “Prego il governo italiano di intervenire nei miei confronti prima di una mia eventuale esecuzione” aggiunge l’uomo, accento bresciano, barba lunga e indosso una tunica bianca. Secondo ‘Newsfront’, l’uomo sarebbe originario sarebbe ostaggio di uno dei gruppi armati coinvolti nel conflitto civile in Siria. Nel video l’ostaggio tiene in mano un cartello con su scritta una data, il 15 novembre 2015. Secondo fonti dell’Unità di crisi della Farnesina, le autorità italiane sono a conoscenza del video e stanno seguendo il caso. Anche il Copasir sarebbe stato informato dall’intelligence.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»