Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Si riaccendono i riflettori su Pharmexpo, l’unica fiera del centro-sud Italia del settore farmaceutico

farmacisti napoli-min
"Le farmacie hanno sopportato un carico emotivo e di lavoro eccezionale. Oggi, finalmente, incontrano di nuovo le aziende", spiega Angioletto de Negri, patron di Progecta
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Si riaccendono i riflettori su Pharmexpo la fiera B2B del settore farmaceutico, l’unica manifestazione del centro-sud Italia dedicata al settore che mette in contatto farmacisti, medici ed operatori con le aziende – con l’appuntamento con la sua tredicesima edizione in programma dal 26 al 28 novembre 2021 (venerdì e sabato 10-18:30, domenica 10-15) nei padiglioni 4-5-6 della Mostra d’Oltremare di Napoli (viale Kennedy, 52). L’ingresso è consentito solo con Green pass. Tutte le informazioni sono sul sito www.pharmexpo.it.

Le farmacie – spiega Angioletto de Negri, patron di Progecta – hanno sopportato un carico emotivo e di lavoro eccezionale. Oggi, finalmente, tirano un sospiro di sollievo ed hanno tempo per visitare Pharmexpo ed incontrare nuovamente le aziende, oltre a riprendere le attività di formazione in fiera curate direttamente da Ordine dei Farmacisti, Federfarma ed Università.

Pharmexpo ogni anno cresce sempre di più ed è ormai un appuntamento irrinunciabile per le aziende che vogliono accrescere il loro business nel mondo farmacia”.
Sono già 200 gli espositori che hanno confermato la propria presenza nella superficie espositiva di 6mila mq a loro disposizione. Per i visitatori professionali sono ancora aperte le iscrizioni attraverso il canale online. Durante la manifestazione, inoltre, saranno effettuati corsi Ecm con accesso a crediti Fad con la presenza garantita di migliaia di farmacisti e medici.

“Siamo orgogliosi – sottolinea Fabrizio Cantella, direttore di Pharmexpo – di organizzare una manifestazione dedicata ai farmacisti: molte delle esigenze sanitarie durante la pandemia sono state soddisfatte in farmacia, grazie ad una categoria che ha dimostrato ancora una volta di essere sempre al servizio della popolazione. Ancora oggi il supporto che il farmacista garantisce è indispensabile, grazie alla capillare distribuzione, affianco ai farmaci, di tamponi e vaccini in ogni comune italiano”.
Pharmexpo – realizzata in stretta collaborazione con Ordine dei Farmacisti, Federfarma e con la Facoltà di Farmacia per una interdisciplinarità ideale – riserva un occhio di riguardo agli integratori alimentari. L’Italia è al primo posto come quota del mercato europeo (23%), seguita da Germania (13%), Francia (9%) e Regno Unito (8%).

In totale, sono 32 milioni gli italiani che fanno uso di integratori alimentari. Tra questi, circa 18 milioni li usano tutti i giorni, mentre più di 4 milioni qualche volta al mese. Gran parte degli utilizzatori, pari al 62,8%, ha un’età compresa tra i 35 e 64 anni, mentre il 60,5% sono donne.
Tra le novità più rilevanti di questa tredicesima edizione ci sarà la presenza dei robot da farmacia: i principali produttori porteranno in fiera i loro gioiellini meccanici che gestiscono il magazzino farmaci e lo smistamento dei prodotti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»