Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Terremoto in provincia di Pesaro e Urbino, magnitudo 4.3

terremoto pesaro urbino
L'epicentro a Montefelcino
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un terremoto di magnitudo 4.3 ha colpito la provincia di Pesaro e Urbino. La terra ha tremato alle 12.53. L’epicentro del sisma è stato localizzato dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) a tre chilometri da Montefelcino, nell’entroterra, a una profondità di 38 chilometri. “Dalle verifiche non risultano danni e feriti”, fa sapere la Protezione civile.

Il terremoto ha creato “molta paura ma al momento nessuna notizia di danni o problemi concreti. Stiamo facendo le verifiche e terremo tutti aggiornati”. Lo scrive su Instagram il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci. A quanto si apprende, la scossa è stata ben avvertita dalla popolazione locale, in alcune aree i bambini e i ragazzi sono stati fatti uscire dalle scuole e poi fatti rientrare. Anche i dipendenti del Comune di Pesaro sono usciti dal palazzo. 

STOP TRENI TRA MARCHE E ROMAGNA, MA NESSUNO FERMO IN LINEA

Treni fermi nelle stazioni, ma servizi di bordo funzionanti, oggi nelle Marche, dopo la scossa sismica di stamane nel pesarese. Lo spiega Trenitalia, aggiungendo che la circolazione ferroviaria è stata sospesa tra Rimini e Ancona, tra Falconara Marittima e Fabriano e tra Civitanova e Fabriano. I treni fermi sono: FR 9805 e FB 8816 nella stazione di Fano, FB 8818 a Loreto, due merci a Cattolica, un regionale, il 3819, a Montemarciano; il 3911 a Pesaro, il 23849 a Macerata. La Protezione Civile è stata informata sia centralmente che territorialmente. L’assistenza viaggiatori di Trenitalia, aggiunge la società, si sta recando nelle stazioni di Rimini, Ancona, Bologna C.le, Pescara e Foggia. Il personale di protezione aziendale attivato per l’eventuale supporto. Personale Fs attivato anche a Fano per dare assistenza a 825 viaggiatori presenti sui treni 8805 e 8816.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»