Coronavirus, Arir spiega in un video la gestione del paziente e la riabilitazione

ROMA – Nell’ambito dell’attuale emergenza sanitaria, sono tante le Professioni Sanitarie coinvolte nella gestione dei pazienti affetti dal CoViD-19. Tra queste quella del Fisioterapista specialista in ambito Cardiorespiratorio. Ma come si diventa fisioterapista in questa specialità? Esiste un Master universitario autorevole in Italia in questo settore? Che sbocchi occupazionali offre? Sono davvero molte e diversissime le domande che si pongono i giovani fisioterapisti a questo proposito. L’Associazione Riabilitatori dell’Insufficienza Respiratoria-ARIR ha pensato di rispondere ad alcuni di questi quesiti mettendo a punto una video-story basata su otto “questions and answers”: un video dinamico e veloce per approfondire le caratteristiche del Master Universitario di I livello in Fisioterapia Cardiorespiratoria e di Area Critica. 

ARIR ha infatti prodotto e pubblicato online una videoguida – Tutto quello che c’è da sapere: la parola a studenti e docenti – per offrire risposte ai tantissimi fisioterapisti interessati ad avere informazioni dirette sul più importante e completo Master universitario di settore (https://www.arirassociazione.org/master-universitario-in-fisioterapia-cardiorespiratoria-e-di-area-critica/). Il Master, istituito fin dal 2003 e sviluppato grazie alla consolidata collaborazione tra Università degli Studi di Milano, ARIR e Fondazione IRCCS Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico, prevede una formazione specialistica in Fisioterapia Cardiorespiratoria e di Area Critica e prenderà avvio per la prossima edizione a marzo 2021. Per rispondere alla crescente richiesta, per la prima volta il corso (il cui bando verrà pubblicato entro fine anno) accoglierà 30 studenti e affiancherà le sedi formative di Napoli e Salerno a quella storica di Milano per le lezioni e il tirocinio. 

Negli anni il Master ha radicato la sua autorevolezza e continuità, arrivando finora a diplomare 256 fisioterapisti, offrendo contenuti formativi decisamente puntuali ed un percorso didattico che prevede tirocini formativi all’interno di grandi strutture ospedaliere nazionali sotto la supervisione di fisioterapisti esperti. 

Quali sono le domande a cui risponde il video? Ecco le principali: Come si sviluppa il percorso didattico del Master Universitario di I Livello in Fisioterapia Cardiorespiratoria e di Area Critica? A quali figure professionali si rivolge il Master? Quali obiettivi si propone di raggiungere un fisioterapista acquisendo il titolo? Che possibilità ho di essere ammesso alla selezione e quali sono le modalità previste per accedervi? Quanto costa il Master nell’insieme? È possibile frequentarlo continuando a lavorare? Si può contare su qualche forma di aiuto economico? Le domande del video sono poste da “veri studenti”, mentre le risposte sono offerte da Emilia Privitera (Fisioterapista, membro del Comitato Ordinatore del Master in Fisioterapia Cardiorespiratoria e di Area Critica), Luigi Santambrogio (Professore, coordinatore di 12 edizioni del Master in Fisioterapia e Riabilitazione Respiratoria – Università degli studi di Milano) e Marta Lazzeri (Fisioterapista, Presidente ARIR, membro del Comitato Ordinatore del Master in Fisioterapia Cardiorespiratoria e di Area Critica) e da tre fisioterapisti specialisti che hanno frequentato il Master negli anni scorsi (Filippo Cuccarini, Mariangela Retucci e Veronica Rossi). 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

29 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»