Mangiano a scuola e in 60 si sentono male: avviate analisi nel bolognese, indagano i Carabinieri

È successo ad Argelato, in provincia di Bologna. sono rimaste coinvolte tre scuole elementari. Controlli a personale e cibo. Al lavoro Carabinieri e Ausl
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Nel pomeriggio di oggi, nel comune bolognese di Argelato, dopo il pranzo a scuola 60 bambini delle elementari hanno segnalato malesseri da intossicazione alimentare. Coinvolte tre scuole: due ad Argelato e una nella frazione di Funo. Lo rendono noto i Carabinieri, che sono intervenuti insieme all’Ausl per acquisire documenti sulla dita che prepara i pasti. Per precauzione, qualche bimbo è stato portato dai genitori alla Casa della salute di Bentivoglio ma per il momento non si registrano problemi di salute significativi.

ANALISI SU CIBO-LOCALI-PERSONALE

Dopo il malessere dei 60 bambini della scuola elementare, nel comune bolognese di Argelato, sono stati effettuati “tutti gli accertamenti volti ad indagare eventuali contaminazioni del cibo, dell’ambiente e del personale di cucina. Verrà eseguita l’analisi di tutti i campioni prelevati sia a livello microbiologico che tossicologico”. Lo scrive l’Unione comunale Reno Galliera, in una comunicazione rivolte alle famiglie di Argelato e della frazione di Funo (dove si trovano le tre scuole interessate).

“A seguito dei malesseri riscontrati in data odierna- si legge nella nota dell’Unione, pubblicata su Facebook- sono state allertate tutte le autorità competenti quali Igiene pubblica, Pedriatria di comunità e unità operativa Igiene e Nutrizione dell’Ausl”. I medici dell’Ausl “intervenuti sul posto vogliono rassicurare le famiglie- scrive poi l’Unione- invitando ad idratare semplicemente chi avesse avuto episodi di vomito, tenere una dieta leggera e monitorare il decorso, rivolgendosi al pediatra in caso di persistenza dei sintomi”.

L’Unione, inoltre, avvisa i genitori che domani sia il servizio scolastico che la refezione saranno regolari e che il pasto per le scuole “sarà preparato secondo le indicazioni dell’unità operativa di Igiene alimentare dell’Ausl”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»