Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | Accordo Federico II-Atr, stage retribuiti per studenti dell’ateneo

Il Rettore Manfredi in conferenza stampa: "Per la prima volta Atr si lega in maniera strutturale ad una Università italiana"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Questo accordo è molto importante perché Atr, per la prima volta, si lega in maniera strutturale ad una Università italiana, e lo fa con la Federico II”. Così il Rettore dell’ateneo partenopeo a margine della conferenza stampa organizzata per siglare insieme all’amministratore delegato di Atr-Avions de transport regional, Stefano Bortoli, un accordo di partnership tra l’università e il gruppo francese.

“Si tratta di una grande opportunità per i nostri giovani laureandi e laureati – prosegue il Rettore – non solo di ampliare la loro formazione ma di avere un’occasione di inserimento nel mondo del lavoro a livello molto qualificato e, soprattutto, in ambito internazionale”.

Quello tra Atr e la Campania è “un legame storico”, ha ricordato Manfredi. La joint venture tra Leonardo e Airbus alla base di Atr è infatti un progetto nato grazie al grande contributo del polo aerospaziale campano. “L’obiettivo fondamentale – aggiunge il Rettore – è anche quello di rafforzare i poli industriali e le attività produttive del nostro territorio“.

Soddisfazione anche da parte di Bortoli certo che questa collaborazione “sarà in grado di offrire esperienze qualificate agli studenti della Federico II non solo a Tolosa, dove sono previsti principalmente gli stage formativi, ma anche a livello internazionale”. Obiettivo, precisa l’ad di Atr è “offrire dei soggiorni formativi retribuiti nell’ambito di progetti di Innovazione e Ricerca. Ad assicurare infatti ad Atr il suo successo commerciale sul mercato mondiale sono stati senza dubbio – sostiene – i continui investimenti del gruppo in questo campo. Il talento, le competenze e le risorse di Ingegneria sono un elemento fondamentale, e la Federico II può contribuire fattivamente alle nostre necessità. L’ateneo infatti fin dalle origini del programma Atr ha contribuito ai successi di ingegneria, e a quelli commerciali, dei velivoli 42 e 72″.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»