Governo, Zingaretti: “Non voglio elezioni, ma basta litigi e più fatti”

"Farò di tutto per andare avanti con il governo, ma questa maggioranza deve cambiare passo", dice il segretario del Pd Nicola Zingaretti. Che sull'Emilia-Romagna assicura: "Vinceremo, andrò strada per strada con Bonaccini"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Io non voglio andare al voto, farò di tutto per andare avanti con il governo, noi diciamo prima l’Italia ma questa maggioranza deve cambiare passo, deve litigare meno e produrre più fatti”. Cosi’ il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, a SkyTg24.

“OGNI PICCONATA AL PD È UN FAVORE A SALVINI”

“Il Pd si conferma in Umbria come il pilastro, il baluardo per fermare la destra. Ogni picconata al Pd è un favore a Salvini, ogni azione per destrutturare il Pd è un favore alle destre”, dice ancora Zingaretti.

“IN EMILIA-ROMAGNA SI VINCE, SARÒ AL FIANCO DI BONACCINI”

“L’Emilia Romagna ha grande presidente che raccoglie consensi che vanno oltre il centrosinistra, è territorio produttivo, credo che questa forza rende quella battaglia politica interessante”, afferma Zingaretti. E annuncia: “Dalla prossima settimana sarò in Emilia strada per strada” per “evitare che cada nelle mani di chi ha dimostrato di non sapere governare”. E a chi gli chiede delle conseguenze politiche di quel voto regionale, Zingaretti taglia corto: “In Emilia Romagna si vince, sono molto fiducioso”.

“CONTE NON È DEL PD, SVOLGE BENE RUOLO DI SINTESI”

Il premier Giuseppe Conte “non è il presidente o candidato del Pd, non ha un asse privilegiato con il Pd, è il presidente che abbiamo scelto, per ora sta svolgendo il ruolo di sintesi di maggioranza bene”, afferma ancora Zingaretti a SkyTg24.

“IL PD CAMBIERÀ CON MILITANTI, NON ABBIAMO MILIONI DI SALVINI”

“Non abbiamo i milioni di Salvini che non so dove li ha presi e non voglio dirlo io, ma abbiamo tanti militanti, certo che il Pd cambierà”, aggiunge il segretario del Pd.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

29 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»