Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il corniciaio della Balduina alla prova del voto con ‘Roma futura’

fabio manenti
Dai parcheggi 'compra e vai' alla cura degli spazi antistanti i negozi, le idee di Fabio Manenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Parcheggi “compra e vai” per favorire la sosta rapida davanti alle botteghe storiche e ai negozi di quartiere, agevolazioni fiscali in cambio della cura del pezzo di marciapiede davanti alle vetrine, corridoi ambientali tra i parchi di Roma nord e la semipedonalizzazione di piazza della Balduina. Queste le proposte di Fabio Manenti, 48 anni, laureato in biologia, un passato nell’associazione Legambiente e oggi storico artigiano della Balduina, dove si trova la sua bottega di cornici e specchi aperta dal nonno nel 1965.

La Dire lo ha intervistato a poche ore dal voto. Manenti si candida al XIV Municipio, dove si trova il suo negozio, e al XV Municipio, dove risiede, con la lista Roma Futura guidata da Giovanni Caudo.

“Ho tante idee per i due territori dove mi candido- spiega Manenti- sul fronte ambientale penso alla possibilità di realizzare interconnessioni tra le tante aree verdi urbane creando percorsi mirati e diretti per favorire gli spostamenti casa-scuola, che potrebbero anche ridurre il traffico. Anche le pedonalizzazioni sono importanti. Riscoprire l’agorà, la piazza che crea tessuto umano, sociale e solidale, è una delle cose che può essere davvero imporante per i territori. Qui nel quartiere, ad esempio, penso alla pedonalizzazione o semipedonalizzazione di piazza della Balduina. Oggi è solo un parcheggio a cielo aperto dove, tra l’altro, è anche molto difficile parcheggiare“.

Sul fronte della rapporto cittadini-istituzioni Manenti ha proposto poi “tavoli di partecipazione tra cittadini, commercianti, associazioni e Istituzioni per indirizzare la politica e la creazione di un ufficio polifunzionale nei quartieri, o nelle macro aree della città, dove i cittadini possano andare e trovare risposte su varie tematiche come, ad esempio, delle informazioni su una piccola cartella di Equitalia o delle utenze, senza perdere gionate di lavoro”.

Manenti, infine, ha risposto ad una domanda sugli interventi richiesti alla politica dai piccoli commercianti, artigiani e proprietari di esercizi di prossimità. “La bottega storica e il negozio di prossimità deve essere riconosicuto, evidenziato ed aiutato dal punto di vista fiscale. Si potrebbe lavorare ad una riduzione della TaRi a fronte della cura del piccolo spazio di marciapiede davanti al negozio, a carico del commerciante stesso. Io, tra l’altro, lo faccio da sempre. Poi una mia idea è quella di creare parcheggi smart e innovativi per ogni piccolo negoziante al quale potrebbe essere assegnato un posto auto per una sosta veloce, tipo il ‘kiss and go’ degli aeroporti, ribattezandolo magari ‘compra e vai’. In quei 15 minuti il cliente potrebbe avere la possibiltioà di arrivare, parcheggiare, commissionare un lavoro o ritirarlo, senza lasciare la macchina in doppia fila o girare 6 o 7 volte alla ricerca di un parcheggio. Di che colore farei le strisce per terra dedicate a questo tipo di sosta? Ovviamente fucsia (il colore di Roma Futura, ndr)”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»