Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Bellanova ottimista sulle Comunali: “A Bologna il centrodestra non è all’altezza”

teresa bellanova isabella conti bologna
L'esponente di Italia Viva e viceministro alle Infrastrutture si aspetta "un buon risultato per il centrosinistra" alle amministrative
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Il centrosinistra alle amministrative ormai alle porte farà “un buon risultato in generale”, anche perché la coalizione di centrodestra “ha messo in campo classi dirigenti non all’altezza”. A sentenziarlo è Teresa Bellanova, esponente di Italia Viva e viceministro alle Infrastrutture, questa mattina a Bologna per un’iniziativa elettorale a sostegno della lista di Isabella Conti.

Proprio la coalizione ampia sotto le Due torri, che vede il candidato sindaco Matteo Lepore appoggiato da un arco di forze che va dalla sinistra ai 5 stelle, passando proprio per IV, viene indicata da più parti come un esempio da seguire anche alle prossime politiche. Ma Bellanova frena. “Intanto facciamo questa battaglia e puntiamo a vincere bene in questa città- afferma la senatrice renziana- a dimostrare che si può lavorare insieme partendo dalle diversità, ma costruendo sintesi comuni. Poi il resto verrà da sè”.

In generale, comunque, “mi aspetto un buon risultato per il centrosinistra” alle amministrative, analizza Bellanova, “perché il centrodestra ha fatto di tutto per mettere in campo classi dirigenti assolutamente non all’altezza della sfida. E mi aspetto un buon risultato perchè noi, come Italia Viva, abbiamo fatto con grande chiarezza la scelta di stare nel centrosinistra, di fare la nostra battaglia per rinnovarlo e modificare quelle incrostazioni che negli anni hanno portato sempre più a restringere la platea di chi poteva ambire a ruoli e ad escludere gli altri sulla base di appartenenze invece che di competenze. Facciamo questa battaglia fino in fondo, ma anche convinti che le città hanno bisogno di governi riformisti, che sappiano cogliere anche le tante emergenze che il Covid ci ha consegnato. Non sono solo emergenze economiche, che sono tante e gravi, ma anche dal punto di vista della relazione tra persone”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»