Galleria Vittoria, Comune di Napoli: “Lavori a ritmo serrato”

La chiusura, in entrambi i sensi di marcia, è stata decisa "al fine di effettuare tutte le indagini ed i lavori necessari a garantire una riapertura in totale sicurezza"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

NAPOLI – “Proseguono le operazioni di indagine e messa in sicurezza del rivestimento della Galleria della Vittoria diretti dai tecnici del Servizio Strade, in stretta collaborazione con i tecnici della Procura della Repubblica”.
Cosi’ in una nota il Comune di Napoli che spiega: “la ditta esecutrice sta operando con quattro squadre su due turni di lavoro e sta provvedendo, in questa prima fase, all’ispezione dei pannelli di rivestimento e alla rimozione di eventuali frammenti in fase di distacco. L’impegno dei tecnici e delle maestranze e’ massimo per concludere quanto prima i lavori”.
Dalla notte tra domenica e lunedi’, ricorda il Comune, “e’ attivo un dispositivo di protezione civile per la deviazione temporanea della viabilita’ sui percorsi alternativi a quella della Galleria. Il traffico proveniente da Posillipo e’ incanalato su via Partenope mentre quello proveniente da Napoli centro su via Chiatamone, sulla quale oggi con un’ordinanza dirigenziale e’ stato prevista un’integrazione al dispositivo di viabilita’ e di protezione civile”.
Nell’ordinanza dirigenziale viene istituito dalla data di installazione della segnaletica e fino alla riapertura della Galleria della Vittoria, in via Chiatamone, sul lato sinistro del nuovo senso di marcia, il divieto di sosta permanente con rimozione coatta dall’intersezione di via Santa Lucia fino al civico n.56. “Per tutta la validita’ del presente provvedimento – conclude la nota -, i residenti, possessori di permesso di sosta nei settori a tariffa senza custodia interessati dai divieti di sosta con rimozione coatta e di fermata, sono autorizzati a sostare nei settori adiacenti a quelli interessati dai divieti”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

29 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»