Bike to work impazza a Bologna, settimana da 6.436 chilometri

A una settimana dalla partenza del contest di #Andràtuttinbici, già 791 utenti si sono iscritti all'app Wecity e hanno registrato il loro tragitto casa-lavoro nella mappa interattiva
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

BOLOGNA – Sette giorni dopo il lancio del contest che premia chi va a lavoro in bicicletta, i numeri di ‘Bike to work’ a Bologna parlano chiaro: molti bolognesi usano la bici per spostarsi in città e andare a lavoro, e tanti di questi non vivono in centro. In una settimana dall’avvio del contest di #Andràtuttinbici, campagna promossa dalla Consulta comunale della bicicletta di Bologna a sostegno degli spostamenti su due ruote (senza motore) in città, sono già 791 gli utenti che si sono iscritti all’app Wecity e che si stanno facendo ‘mappare’ nel loro tragitto casa-lavoro.

 

Come si vede dalla mappa interattiva online, molti sono gli utenti che vivono e lavorano in centro, ma ce ne sono tanti che arrivano anche da più ‘lontano’, ben oltre le mura della città. In particolare, su un totale di 6.436 chilometri percorsi in una settimana, sono 1.498 quelli percorsi da utenti che per recarsi al lavoro fanno tra gli otto e i 16 chilometri al giorno; mentre sono ‘solo’ 280 i chilometri percorsi da chi, nel tragitto casa-lavoro deve spostarsi a distanze inferiori a un chilometro e mezzo.

LEGGI ANCHE: Legambiente: “Strade per bici a Bologna come a Parigi, in ‘fase 2’ sono meglio di bus

“C’è un grande equilibrio, in termini di chilometraggio, nelle tre fasce centrali (da 1,5 a 16 chilometri, ndr)- spiega Paolo Ferri, che ha elaborato la mappa per Wecity- ovviamente si tratta di ‘chilometraggio totale’, ma per il momento è un dato interessante”.

Ferri, analizzando i dati della mappa, spiega che, chi pedala tra 1,5 e tre chilometri in una settimana ha raggiunto quota 1.024 chilometri; mentre la fascia tre-cinque chilometri si è fermata a 619. Segue poi la fascia otto-16. I temerari che ogni giorno fanno più di 16 chilometri nel tragitto casa-lavoro infine, hanno pedalato in una settimana 515 chilometri.

La conferma del successo della bici come mezzo di trasporto anche ‘da lontano’ arriva anche dal fatto che la media dei chilometri percorsi per ogni utente sia di 4,23 chilometri a tragitto. In sette giorni gli utenti hanno risparmiato quasi una tonnellata (0,9) di anidride carbonica, pedalando per oltre 6.436 chilometri, con 1.521 viaggi in totale.

LEGGI ANCHE: VIDEO | La cicloattivista: “No pista ciclabile, no uso bici”

LE VIE PIÙ TRAFFICATE

Sulla mappa interattiva di Wecity è possibile vedere anche l’elenco delle vie più frequentate. Come ci si poteva aspettare, al primo posto c’è la Tangenziale delle biciclette. La top ten continua poi con via Rizzoli, Pietramellara, Ugo Bassi, Sabotino, Matteotti, Mazzini, Galliera, Indipendenza e via Riva Reno. Guardando la mappa poi appare ‘visivamente’ chiaro quanto la maggior parte dei posti di lavoro (pallini rossi) siano all’interno delle mura della città, mentre gran parte dei pallini azzurri (le ‘case’ dei ciclisti), arrivino da fuori.

“La pista Carlo Piazzi è 37esima (in direzione San Lazzaro, a cinque chilometri da piazza Maggiore, ndr). Per chi dice che le ciclabili non vanno fatte sulle strade principali, ma dentro ai parchi”, commenta un utente nel gruppo Facebook di Salvaciclisti Bologna, in riferimento al dibattito circa la necessità di avere più piste ciclabili in centro che fuori. O meglio, anche in centro.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

29 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»