Tumore seno, Komen: “Successo prevenzione con ‘Corri la tua race'”

La tre giorni dal 25 al 27 settembre ha visto coinvolte 750 città in tutta Europa con 40.000 partecipanti
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Corri la tua Race, la tre giorni organizzata da Komen Italia insieme al network Think Pink Europe dal 25 al 27 settembre ha coinvolto 750 città in tutta Europa con 40.000 partecipanti che hanno testimoniato la loro adesione alla campagna attraverso i social con l’hashtag #rftc2020. Tutti i post pubblicati sono stati raccolti nel Social Wall di Komen Italia, un luogo virtuale dove essere più vicini e uniti per la lotta ai tumori del seno. Le edizioni italiane della Race for the Cure 2020 si sono svolte sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

La Carovana della Prevenzione di Komen Italia, come si legge nella nota, grazie al sostegno di Fondazione Johnson&Johnson e con la collaborazione del Parco archeologico del Colosseo, ha offerto consulenze specialistiche ed esami diagnostici gratuiti per la prevenzione dei tumori del seno, dei tumori ginecologici e della tiroide. Nell’arco delle tre giornate, i medici volontari di Komen Italia hanno effettuato 200 visite specialistiche, dando a tante donne opportunità concrete di tutelare la propria salute.

LEGGI ANCHE: In tutta Europa ultimo giorno di ‘Corri la tua Race’ per sostenere la lotta ai tumori del seno

Domenica 27 settembre, durante l’Angelus, Papa Francesco ha rivolto un saluto alla delegazione di Komen Italia: “Un pensiero speciale alle donne e a tutte le persone impegnate nella lotta ai tumori del seno, il Signore sostenga il vostro impegno”. Nella stessa giornata, il Mater Olbia Hospital ha aperto le porte alle donne del territorio offrendo 300 esami radiologici e incontri individuali gratuiti con gli specialisti dedicati alla salute del seno. Komen Italia ringrazia tutti i suoi partner – in particolare Johnson&Johnson, Aveeno, Pfizer, Oysho, Vidermina, Boots, Golf Club Margara, Grandi Stazioni Retail – per aver generosamente scelto di continuare a sostenere la salute delle donne e l’Associazione anche durante la pandemia.

Un ringraziamento speciale alle madrine di Komen Italia Maria Grazia Cucinotta e Rosanna Banfi e a tutti coloro che hanno contribuito a far crescere la Race for the Cure in questo anno così difficile: le istituzioni, i comuni delle città che ospitano la Race, i Comitati Regionali di Komen Italia, il mondo dello sport, della tv, dello spettacolo e del web, tutti i media e in particolare la Responsabilità Sociale Rai, La7, Sky Italia, Discovery Italia, TRM Network e Gold TV.

A conclusione dei tre giorni della Race for the Cure e grazie alla partnership con il Parco archeologico del Colosseo, l’Arco di Costantino si è illuminato di rosa per dare avvio alle tante attività che Komen Italia realizzerà durante il Mese della Prevenzione, anche con l’impiego della sua speciale Carovana.

GLI SCREENING RALLENTATI DALLA PANDEMIA

“In quest’ultimo weekend di settembre abbiamo anticipato le nostre attività del Mese della Prevenzione con la partenza dal Colosseo della Carovana che girerà poi in tutta Italia- afferma Riccardo Masetti, presidente di Komen Italia-. Ottobre è da sempre dedicato alla prevenzione dei tumori del seno e quest’anno la sua celebrazione assume un significato particolarmente importante perché purtroppo nei primi 5 mesi la pandemia ha rallentato, anzi fermato completamente, gli screening. Ci sono stati 1.400.000 esami in meno, e ciò vuol dire che più di 2.000 donne con tumore al seno che nell’anno precedente avrebbero ricevuto una diagnosi in fase iniziale, quest’anno scopriranno di avere la malattia più avanti nel tempo, quando il tumore sarà in uno stadio più avanzato e più difficile da curare’.

LEGGI ANCHE: Il tumore ai tempi del Covid-19, tra visite rinviate e paura del contagio

MONUMENTI E CAPOLAVORI ITALIANI A SOSTEGNO DI KOMEN

Il Parco archeologico del Colosseo è solo il primo dei capolavori italiani che sosterranno Komen Italia durante il Mese della Prevenzione. Protagonista della campagna di sensibilizzazione “La Prevenzione è il nostro Capolavoro” è la Venere di Botticelli, simbolo universale della bellezza femminile, grazie alle Gallerie degli Uffizi di Firenze che hanno concesso l’utilizzo de “La Nascita di Venere’. Il ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo ha deciso di sostenere ancora Komen Italia con una campagna congiunta per promuovere la cultura della prevenzione e riscoprire le bellezze del nostro Paese. Tutti coloro che effettueranno una donazione tra il 27 settembre e il 31 ottobre potranno accedere gratuitamente a un museo statale, esibendo la ricevuta della donazione. La lista dei musei che aderiscono all’iniziativa è consultabile sul sito komen.it e prevede l’ingresso gratuito in tutte le regioni d’Italia ad eccezione di quelle a statuto speciale. 

Attraverso il sito internet prevenzione.komen.it, per tutto il mese di ottobre si potrà donare, ricevere informazioni e diventare Ambasciatore della Prevenzione. Ancora una volta, tutti i donatori potranno ricevere a casa il Ribbon Rosa, simbolo di Komen Italia e della lotta ai tumori del seno, per indossarlo e sensibilizzare le donne sulle piccole azioni quotidiane che possono aiutare a proteggere la propria salute. Sarà possibile ottenere il Ribbon Rosa anche in moltissimi negozi, palestre, ristoranti che continuano ad aderire all’iniziativa, in particolare in tutte le farmacie Boots e Alphega che esporranno una speciale edizione della Charity Box con le cartoline informative sulle regole di prevenzione e l’iconico Ribbon Rosa. L’appello di Komen Italia alla prevenzione, oltre che dalle istituzioni, sarà veicolato anche da prestigiosi partner del mondo della comunicazione, dello sport e dell’impresa.

Sky anche quest’anno proporrà con Komen Italia un momento di sensibilizzazione in una puntata del programma XFactor durante il mese di ottobre. Le giocatrici della AS Roma saranno le prime Ambasciatrici della Prevenzione. Il Club AS Roma attraverso la propria fondazione, Roma Cares, ha realizzato una patch dedicata nella maglia ufficiale che le calciatrici indosseranno per la prima volta il 3 ottobre nella partita contro il Verona e poi per l’intera durata del campionato. Il sostegno del Club proseguirà tutto l’anno attraverso iniziative che coinvolgeranno i canali comunicativi ufficiali, gli AS Roma Store e lo Stadio Olimpico.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

29 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»