Calenda: “Navigator ‘scappati di casa’ che non hanno trovato lavoro a nessuno”

Ben vengano le modifiche al reddito di cittadinanza, dice Calenda, che lancia una frecciata a Conte: "Operazione di grande trasformismo"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Se si mettono 3mila scappati di casa che non hanno mai lavorato a trovare lavoro, con pochissime connessione con i sistemi regionali, il risultato è che non trovano lavoro a nessuno. I risultati del reddito di cittadinanza sono disastrosi non solo per la mancanza di controlli ma anche per la quantità di assunzioni a tempo indeterminato che sono una percentuale risibile”. Lo ha detto l’europarlamentare e fondatore di Azione Carlo Calenda a 24Mattino di Simone Spetia su Radio 24.

I correttivi che ora il premier propone al reddito di cittadinanza? “Una cosa positiva”, sottolinea Calenda, che aggiunge: “Giuseppe Conte II sta criticando tutti i provvedimenti di Giuseppe Conte I, un’operazione di grande trasformismo che però va salutata positivamente”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

29 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»