“Riportiamo l’educazione civica a scuola”. L’appello di Gianni Pittella

Il presidente del gruppo S&D al Parlamento europeo lancia una petizione online con cui firmare la lettera da presentare al ministro dell'Istruzione Giannini il 15 ottobre
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Riportare l’educazione civica fra i banchi. A chiederlo promuovendo una petizione online è Gianni Pittella, presidente del gruppo S&D al Parlamento europeo.

“In Italia – scrive Pittella – le ragazze e i ragazzi devono poter crescere pensando al bene della società e riconoscendosi pienamente cittadini europei. Ciascuno deve essere chiamato a dare il meglio di sè nei confronti della collettività, ma per far questo è necessario partire dalla scuola e dalla formazione. Per questo ho deciso, insieme a Labdem, di proporre a tutti voi una raccolta firme. Se, come noi, credi che l’educazione civica debba tornare a scuola firma la lettera che presenteremo al Ministro Giannini il 15 Ottobre. Riportiamo l’educazione civica a scuola”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»