Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il 4 settembre la quarta edizione del Castle’s Trail

Partenza e arrivo nel nuovo parco urbano, iscrizioni entro giovedì
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(DIRE – Notiziario Turismo e Sport) Verrès (Aosta), 29 ago. – Sarà il nuovo parco urbano di via Frères Gilles, inaugurato lo scorso 26 giugno, a fare da cornice alla partenza e all’arrivo della quarta edizione del Castle’s Trail, la competizione di 23 chilometri lungo i sentieri dei Comuni di Verrès, Challand Saint Victor e Montjovet. Lo affermano gli organizzatori in una nota. Per partecipare alla gara è necessario iscriversi online, al link http://www.comune.verres.ao.it/castlestrail/, entro le 20 del 2 settembre prossimo. Massimo 500 partecipanti. Agli atleti non è richiesto il possesso di green pass, mentre sarà necessario esibirlo per coloro che vorranno presenziare alla partenza e all’arrivo. La consegna dei pettorali è prevista per venerdì 3 settembre, dalle 17 alle 19, e la mattina della gara, sabato 4, dalle 8 alle 8.30, nel salone comunale Bonomi, in piazza Europa 1. La partenza del Castle’s Trail è prevista per le 9, mentre la cerimonia di premiazione si svolgerà alle 15, sempre al Parco urbano. Gli organizzatori si augurano “che si possa vivere una serena giornata di sport nei meravigliosi sentieri dei comuni di Verrès, Challand-Saint-Victor e Montjovet”. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»