Un errore di Google manda il tilt il Giappone

Per ore il Paese senza collegamento Internet
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

errore di GoogleROMA – Un errore di Google ha mandato completamente in tilt buona parte del Giappone. Il paese del Sol levante si è ritrovato, infatti, per diverse ore senza alcun collegamento Internet. Bloccati provider, banche, ferrovie, società di comunicazione e, naturalmente, i giochi on line.

Un errore di Google manda il tilt il Giappone, aperta un’inchiesta

Immaginare la quotidianità senza il web oggi è cosa davvero difficile. Dalle news agli acquisti e alle transizioni finanziarie on line passando per i videogiochi tutto è in rete senza contare poi la vita che scorre sui social network. I giapponesi, seppur per poche ore, hanno vissuto molto male il black out della Rete, un blocco creato, suo malgrado, da Google. I problemi creati sono stati gravissimi ed oggi il ministero degli Affari Interni e delle Comunicazioni ha aperto un’inchiesta per capire l’accaduto e soprattutto per prevenire eventuali disservizi futuri.

Un errore di Google manda il tilt il Giappone, errore di comunicazione

E’ difficile capire l’errore tecnico commesso dagli uomini di Mountain View. Un errore mai nascosto e spiegato ampiamente alla stampa nipponica. In pratica si è trattato di un errore di comunicazione nel Border Gateway Protocol (BGP). Uno sbaglio che di fatto ha modificato il percorso del segnale inviandolo per errore a Verizon e bloccando di fatto l’accesso alla rete per tutti gli utenti NTT Communications e KDDI. La navigazione è risultata così lentissima o impossibile e, nonostante, “l‘informazione è stata modificata in senso corretto dopo otto minuti” i disservizi si sono risolti dopo diverse ore. Da qui la comunicazione ufficiale di Google che ha dovuto ammettere “ci scusiamo per l’inconveniente e l’ansia generata.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»