Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il ministro congolese: “Sul caso Attanasio indaga anche l’Interpol”

luca attanasio
Birihanze: "Non si possono uccidere degli uomini, degli italiani, come se nulla fosse, che si tratti o meno di un ambasciatore. Il nostro governo non lo accetta"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Quando le inchieste sono ancora in corso non bisogna divulgare i risultati, mettere i dossier sul tavolo. Sappiamo però che siamo sulla buona strada. L’ultima notizia è l’arrivo dell’Interpol. Sapremo cosa è successo, e quando avremo individuato i responsabili saranno puniti. Non si possono uccidere degli uomini, degli italiani, come se nulla fosse, che si tratti o meno di un ambasciatore. Il nostro governo non lo accetta”. Così il ministro dell’Agricoltura della Repubblica democratica del Congo, Désire Nzinga Birihanze, all’agenzia Dire in merito agli sviluppi dell’inchiesta sull’uccisione dell’ambasciatore italiano Luca Attanasio, del carabiniere Vittorio Iacovacci e dell’autista del Programma alimentare mondiale (Pam/Wfp) Mustapha Milambo. I tre sono stati uccisi in un agguato, nella provincia orientale del Nord Kivu, il 22 febbraio.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»