Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

L’obiettivo di De Luca: “Vogliamo rendere balneabile tutta la fascia costiera campana”

de luca vincenzo
Il governatore inaugura la condotta sottomarina di Cetara: "Ci consentirà di completare la depurazione su tutta la costiera amalfitana"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Uno degli obiettivi strategici della Regione Campania è avere il mare pulito e balneabile su tutta la fascia costiera, dal Volturno al litorale Domitio, dalle Costiere al Cilento”. Lo ha annunciato il governatore Vincenzo De Luca, inaugurando a Cetara (Salerno) la condotta sottomarina che collega i reflui al depuratore di Salerno. “È un’opera impegnativa – ha ricordato -, una condotta interrata di quasi 5 chilometri di lunghezza che ci consente di completare la depurazione su tutta la costiera amalfitana. Possiamo considerarlo un obiettivo storico raggiunto per avere il mare balneabile sulla costiera”.


Il mare balneabile è la precondizione per avere un rilancio turistico – ha spiegato il presidente della giunta regionale – Oggi la seconda precondizione è avere un territorio sicuro dal punto di vista sanitario, ma anche qui credo che abbiamo fatto un miracolo mettendo in sicurezza, in anticipo, le costiere e le isole. Ora da questo punto di vista dobbiamo essere responsabili e prudenti. Ma possiamo dire che, per quelle che erano le premesse, abbiamo fatto un miracolo anche per quanto riguarda la stagione turistica”.

LUNGOMARE CARACCIOLO E POSILLIPO TORNANO BALNEABILI

Intanto, una ordinanza firmata dal vicesindaco di Napoli Carmine Piscopo riammette alla balneazione a Napoli i punti identificativi Lungomare Caracciolo, Donn’Anna, Posillipo e Capo Posillipo. Confermato invece il divieto temporaneo di balneazione per i punti identificativi via Partenope, piazza Nazario Sauro e Marechiaro.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»