Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Valle d’Aosta, approvati contributi anti crisi per le famiglie bisognose

Le domande si potranno presentare dal 2 agosto sul portale 'Vda riparte'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

AOSTA – La giunta regionale ha approvato una nuova misura anti crisi prevista dalla legge ristori: si tratta di una serie di contributi a sostegno delle famiglie residenti in Valle d’Aosta. L’entità degli aiuti è stabilita in base alla composizione del nucleo familiare e all’Isee. Sono previsti 400 euro, per i nuclei composti da una sola persona, che abbiano un valore di Isee corrente pari o inferiore a 12.000 euro; 800 euro, per i nuclei composti da due persone, che abbiano un valore di Isee corrente pari o inferiore a 15.000 euro, aumentati a 1.200 euro qualora del nucleo faccia parte un soggetto minore oppure con handicap grave; 1.200 euro, per i nuclei composti da tre persone, che abbiano un valore di Isee corrente pari o inferiore a 18.000 euro. Anche in questo caso l’importo del contributo potrà essere aumentato a 1.600 euro, qualora del nucleo faccia parte un soggetto minore oppure con handicap grave, o a 2.000 euro qualora i soggetti minori o con handicap siano due. Per ogni componente ulteriore sono erogati 200 euro mensili. La maggiorazione sale a 400 nel caso i componenti ulteriori siano minori o con handicap grave.

Ulteriori contributi sono stati stabiliti per quei nuclei familiari, il cui Isee (ordinario o corrente) sia inferiore all’importo corrispondente alla soglia economica di sussistenza considerata minimo vitale (stabilita ogni anno dalla giunta regionale). In questo caso sono previsti 800 euro, per un nucleo familiare composto da una sola persona; 1.200 euro, per un nucleo familiare composto da due persone, aumentati a 1.600 qualora del nucleo faccia parte un soggetto minore oppure con handicap grave; 1.600 euro, per un nucleo familiare composto da tre persone, aumentati di 1.000 euro, qualora del nucleo faccia parte un soggetto minore oppure con handicap grave, oppure di 1.200 euro nel caso i cui i minori o i soggetti affetti da handicap grave siano due. Per ogni componente ulteriore sono erogati 200 euro mensili; tale maggiorazione è raddoppiata qualora i componenti ulteriori siano minori o con handicap grave.

Le domande potranno essere inoltrate tramite il portale new.regione.vda.it/vdariparte a partire da lunedì prossimo 2 agosto. Per accedervi è necessaria un’identità digitale Spid, Cns e Cie. La domanda può anche essere presentata da un soggetto delegato dal beneficiario ed è anche possibile rivolgersi ai Patronati.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»