Il capitano della Reggiana Spanò a 26 anni lascia il calcio per lo studio

Auguri Unicusano: "Orgogliosi di averlo avuto tra nostri studenti, ad maiora"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Solo pochi giorni fa si era laureato in Economia aziendale e Management, una manciata di ore dopo aver festeggiato la promozione in serie B con la sua Reggiana. Di lui aveva parlato anche il ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, indicandolo come “un esempio” per tanti ragazzi. Oggi il capitano Alessandro Spano’ non lascia (i libri) ma addirittura raddoppia e dice addio al calcio per continuare a studiare. A 26 anni il difensore nato a Giussano ha fatto sapere di aver vinto una borsa di studio in una Business school internazionale che lo portera’ a viaggiare per il mondo, di fatto abbandonando gli scarpini. “Devo seguire il mio cuore, ci sono altre parti dentro di me che sgomitano per avere spazio ed e’ giunto il loro momento”, che “da oggi mi portera’ lontano dai campi di calcio”, ha detto l’ormai ex capitano in una conferenza stampa convocata oggi a Reggio Emilia. A Spano’ anche gli auguri della sua universita’, la Niccolo’ Cusano, arrivati tramite Facebook: “Da poco laureato presso la nostra Universita’ in Economia Aziendale e Management, il capitano della Reggiana Alessandro Spano’ ha deciso di abbandonare il mondo del calcio dopo aver vinto una borsa di studio internazionale. Siamo molto orgogliosi di aver avuto Alessandro tra i nostri studenti e gli auguriamo di raggiungere obiettivi sempre piu’ grandi. Ad maiora!”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

29 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»