Coronavirus, Sgarbi: “Ho la stessa mascherina da un mese”

"Una farsa, nessun medico ci ha detto di usarla", dice Sgrabi mentre alla Camera si parla di mascherine a scuola: "Non prendiamo per il culo i bambini"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Queste mascherine che noi continuiamo a portare in Parlamento, come un’infinita farsa, hanno un’efficacia reale? Durano quattro ore o anche di piu’? Dobbiamo stabilirlo, altrimenti ne servirebbero un’infinita’, e parliamo di una spesa colossale per una cosa probabilmente non necessaria che noi portiamo sulla base di un infingimento collettivo”. Vittorio Sgarbi e’ intervenuto cosi’, in commissione Cultura alla Camera, durante l’audizione del commissario straordinario Domenico Arcuri sul contrasto all’emergenza sanitaria nelle scuole. Arcuri aveva detto che il suo ufficio “fornira’ ogni giorno 11 milioni di mascherine chirurgiche gratuite, ogni giorno, a tutto il personale scolastico e non scolastico”. Sgarbi ha obiettato che “sarebbe fondamentale che un bambino sapesse se quella mascherina serve o se e’ addirittura dannosa”, e ha aggiunto che “dato che nessuno mi ha dato regole, porto la stessa mascherina da almeno un mese, senza cambiarla. E ne’ voglio cambiarla. La mascherina e’ un simbolo, non e’ un dato reale. Nessun medico ci ha detto di indossarla. Alcuni medici ci hanno detto espressamente che serve solo in ambito sanitario. Dobbiamo prendere per il culo i bambini?”. A seguito dell’intervento di Sgarbi, la seduta e’ stata poi interrotta.

LEGGI ANCHE: Sgarbi: “Diffamazione ai miei danni, portino prove in tribunale”

VIDEO | Sgarbi tuona contro i magistrati e insulta deputate: espulso e portato via di peso dalla Camera

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

29 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»