Terminata la latitanza di Aghilar, preso in un casolare di Minervino Murge

L'uomo, in prigione per omicidio, era evaso da Foggia lo scorso 9 marzo, durante le proteste che hanno interessato le carceri italiane
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – Cristoforo Aghilar, 36enne evaso dal carcere di Foggia lo scorso 9 marzo assieme ad un’altra sessantina di detenuti nel corso delle proteste che interessarono diverse carceri italiane, è stato trovato ed arrestato. Si era rifugiato in un casolare nelle campagne di Minervino Murge (Bt) dove avrebbe trascorso parte della latitanza.

L’uomo, l’ultimo dei detenuti evasi dal penitenzario foggiano ancora ricercato, si trovava in cella dopo aver ucciso l’ex suocera lo scorso 29 ottobre a Orta Nova (Foggia). Al 36enne è stata notificata anche una ordinanza per concorso in rapina messa a segno durante la fuga.  

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»