Vacanze, il 58% degli italiani non vorrebbe dimenticare a casa il necessaire

Ecco la classifica degli intoppi da incubo di una vacanza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Per il 58% degli italiani nulla riuscirebbe a rovinare il primo giorno di vacanza come dimenticare a casa il necessaire con i propri prodotti di bellezza. È quanto emerge dall’ultima indagine svolta da Uala, che ha chiesto a oltre 500 utenti di raccontare le proprie abitudini in fatto di bellezza in viaggio.

Trovarsi in un posto lontano senza i propri prodotti di bellezza non è certo l’unico disagio in cui ci si può imbattere.

Seguono infatti, nella classifica degli intoppi da incubo di una vacanza, un taglio di capelli difficile da gestire (18%) e l’aver dimenticato l’occorrente per una pelle liscia (14%).

Ma qual è il trattamento a cui i viaggiatori non possono assolutamente rinunciare prima della partenza?

Tra le donne il “mai senza” è la ceretta (59%), mentre per l’84% degli uomini è imprescindibile partire con un taglio di capelli appena fatto.

Guardando alla beauty routine una volta in vacanza, coloro che hanno risposto al sondaggio si dividono equamente tra chi vede le ferie come l’occasione per dedicare maggiore spazio alla bellezza e chi, invece, crede non serva essere perfetti e pensa invece sia necessario prendersi una pausa non solo dal lavoro e dalla quotidianità, ma anche dai consueti rituali beauty.

Le donne in viaggio si concentrano principalmente sulle cure per il corpo, seguite da viso e capelli, mentre gli uomini sono focalizzati ancora una volta sui capelli. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

29 Luglio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»