Bologna, a ottobre parte il piano antismog in 13 comuni

Priolo: "L'obiettivo è limitare il traffico e promuovere i mezzi pubblici"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ariabo02BOLOGNA – Scaduto l’anno di deroga, dall’1 ottobre diversi piccoli Comuni bolognesi dovranno applicare, fino al 31 marzo 2017, il Piano aria della Regione, che prevede limitazioni alla circolazione dal lunedi’ al venerdi’ dalle 8.30 alle 18.30, oltre che nelle domeniche ecologiche (la prima di ogni mese, con sospensione dall’1 dicembre al 6 gennaio). Ad annunciarlo, nella sede della Citta’ metropolitana, sono Irene Priolo, consigliere metropolitano con delega alla Mobilita’ (e sindaco di Calderara di Reno, uno dei Comuni coinvolti), e l’assessore regionale all’Ambiente Paola Gazzolo.

Nel dettaglio, i Comuni interessati sono, oltre a Bologna e Imola, Argelato, Calderara, Casalecchio, Castenaso, Castel Maggiore, Granarolo, Ozzano, Pianoro, San Lazzaro, Sasso Marconi e Zola Predosa. Li’, spiega Priolo, “si dovra’ adottare un’apposita ordinanza, che ricalchera’ quella del Comune di Bologna”. L’obiettivo, prosegue, “e’, nell’immediato, limitare il traffico privato, e in prospettiva incentivare l’uso dei mezzi pubblici”.

Per raggiungerlo, e per far si’ che, aggiunge Gazzolo, “nel 2020 la percentuale di popolazione esposta a rischi sia solo dell’1%”, Priolo svela che sono state predisposte “un’apposita segnaletica stradale, e una campagna di comunicazione che prevede l’apertura, a settembre, di una pagina web con tutte le informazioni nel sito della Citta’ metropolitana (all’indirizzo www.cittametropolitana.bo.it/pianoaria,), oltre alla diffusione di un pieghevole e di una mappa per orientarsi piu’ facilmente all’interno delle nuove regole”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»