hamburger menu

Tg Mondo Hi Tech, edizione del 29 giugno

Si parla del Polo Strategico Nazionale, di Terzo settore, del cane robot che è arrivato a Fiumicino e del caccia F-35 in uso all'Aeronautica

hi tech 29 giugno
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

DIGITALE, AGGIUDICATA GARA POLO STRATEGICO NAZIONALE

Aggiudicata la gara europea per la realizzazione e la gestione del Polo Strategico Nazionale, secondo quanto previsto dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e definito nella Strategia Cloud Italia. Tra le due proposte ricevute è risultata vincente quella del raggruppamento costituito da Aruba e Fastweb, che ha proposto per la parte economica uno sconto medio sui listini posti a base di gara del 39,19%. L’altro raggruppamento costituito da Sogei, Leonardo, CDP Equity e Tim ha invece offerto una percentuale di sconto medio del 23,36%. Con una base d’asta pari a 4,4 miliardi di euro, la gara è stata quindi aggiudicata al polo privato a 2,8 mliardi, che ha così battuto il polo pubblico. Quest’ultimo ha però quindici giorni di tempo per esercitare, eventualmente, il diritto di prelazione, impegnandosi ad adempiere alle obbligazioni contrattuali alle medesime condizioni offerte dall’attuale aggiudicatario. L’aggiudicazione del Polo Strategico Nazionale realizza la missione del PNRR per accelerare la trasformazione digitale della PA e ha l’obiettivo di portare il 75% delle amministrazioni italiane ad utilizzare servizi in cloud entro il 2026. La creazione del PSN è uno dei tre obiettivi fondamentali previsti dalla Strategia Cloud Italia, insieme alla classificazione dei dati e dei servizi pubblici da parte dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale e la migrazione verso il cloud di dati e servizi digitali della Pubblica Amministrazione.

TERZO SETTORE, DA ENEA APP EFFICIENTAMENTO EDIFICI

Si chiama SERVICE4Impact ed è l’applicazione dell’ENEA per valutare in modo semplice lo stato di salute del patrimonio edilizio del Terzo Settore, sia a livello energetico che di vulnerabilità strutturale. L’app è stata messa a punto a supporto dei professionisti delle diagnosi energetiche nell’ambito del progetto europeo Social Energy Renovations, che coinvolge 7 partner di 4 paesi UE. Oltre a ENEA partecipano il Politecnico di Milano, Fratello Sole, Econoler (Bulgaria), Secours Catholique (Francia) e CGM Finance (Spagna), che è anche capofila). Nello specifico per le diagnosi energetiche, SERVICE4Impact consente di rilevare le caratteristiche strutturali e i consumi reali degli edifici, mettendoli a confronto con i valori di fabbisogno energetico di riferimento, sia per i consumi termici che elettrici. L’applicazione genera un report per individuare gli interventi di riqualificazione energetica da effettuare con la possibilità di pianificare investimenti su più tipologie di edifici. L’app non si limita ad individuare possibili soluzioni di ammodernamento tecnologico degli edifici, ma è anche in grado di fornire indicazioni legate ai diversi gradi di rischio territoriale, ambientale e climatico necessarie per il successivo progetto strutturale.

ALL’AEROPORTO DI FIUMICINO SBARCA CANE ROBOT SPOT

Spot, il il robot quadrupede di Boston Dynamics, sbarca a Fiumicino. Nella nuova area d’imbarco A ha dato dimostrazione delle numerose attività operative che riesce a svolgere. Sviluppato da Boston Dynamics, Spot è in grado di muoversi con agilità, consentendo di automatizzare l’ispezione e l’acquisizione di dati in modo sicuro e preciso. Grazie agli algoritmi di Intelligenza Artificiale e al software sviluppato da Reply, principale partner a livello europeo di Boston Dynamics, Spot è facilmente impiegabile in una grande varietà di situazioni: dall’analisi di materiali pericolosi, all’ispezione di bagagli sospetti, fino all’identificazione di situazioni a rischio, riducendo i rischi per gli operatori umani e fornendo un servizio sempre migliore agli utenti dello scalo aeroportuale. L’impiego di Spot, segnalano da ADR, “è un ulteriore passo nella direzione dell’innovazione voluta da Aeroporti di Roma per aumentare la sicurezza e migliorare la qualità dei servizi offerti”.

SFUGGE A RADAR E DATA FUSION, F35 VELIVOLO OMNIRUOLO

“È un occhio che vede tutto e distribuisce informazioni in tempo reale”. Questo l’innovativo caccia F-35 nelle parole del pilota dell’Aeronautica militare, Comandante Gianmarco Di Loreto. Dalla base di Keflavik, in Islanda, dove l’Aeronautica militare italiana è impegnata nell’operazione Northern Lightning III, il pilota sottolinea l’innovazione tecnologica dell’F-35, impegnato a garantire per 60 giorni la difesa dei cieli islandesi. Aereo di quinta generazione, capaci di performance inimmaginabili per altri caccia, il Lockheed Martin F-35 Lightning II, o Joint Strike Fighter-F35, questo il suo nome completo, ha una bassissima osservabilità radar e segnatura termica, un’integrazione completa dei sistemi di comunicazione e una rete automatizzata, tecnologia di data fusion per una ricezione e distribuzione in tempo reale i informazioni. Tutto ciò lo rende un velivolo omniruolo: può fare diverse cose contemporaneamente o essere riconvertito senza dover scendere a terra.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-30T17:14:03+02:00