Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

G20, Stati generali delle Donne al Food For Earth in corso a Matera

Isa_Maggi
Maggi: "Nutrire il pianeta è la grande sfida della nostra era"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POTENZA – “Come Stati generali delle Donne e Alleanza delle donne siamo qui a testimoniare il nostro impegno a tutela delle donne e dell’ambiente, in particolare riteniamo che nutrire il Pianeta sia la grande sfida della nostra era per riuscire a proteggere il nostro pianeta, nutrendo gli esseri umani in modo sano e prendendosi cura dell’ecosistema che ci ospita”. Lo ha detto oggi a Matera, nell’aula Magna dell’Ateneo lucano, Isa Maggi, referente nazionale degli Stati Generali delle Donne alla conferenza Food For Earth promossa in occasione del G20 a Matera da Future Food Institute in collaborazione con T20, World Food Forum e Stati Generali delle Donne.

“Per assicurare le basi della prosperità futura e anche per ridurre i rischi di future pandemie – ha aggiunto – il G20 deve assumere la guida nel disegnare un’agenda di azione coordinata che possa fornire un futuro alimentare sano, sostenibile ed equo per l’umanità”. Tutto ciò secondo Maggi “crea le condizioni per un nuovo modello specifico di strategia dello sviluppo sostenibile sul quale stiamo lavorando con il nostro Patto delle Donne per il Clima e l’ambiente da indirizzare alla COP26. Dal punto di vista delle donne osserviamo che le pandemie e le emergenze umanitarie hanno un impatto di genere in quanto aggravano le vulnerabilità e le discriminazioni preesistenti con conseguenze dannose per la salute e i diritti delle donne, in particolare nei diritti sessuali e riproduttivi. Il Covid 19 evidenzia la necessità di sviluppare approcci che tengano conto dell’interdipendenza tra settori e paesi, come ci raccomanda l’Agenda 2030, e che sostengano e proteggano l’uguaglianza di genere”, ha concluso. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»