VIDEO | A Mondragone sit in contro Salvini, tensione con la Polizia

Ci sono stati attimi di tensione tra alcuni residenti e gli esponenti della Lega. Poi la Polizia ha cariche di alleggerimento
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

NAPOLI – Momenti di tensione a Mondragone (Caserta) davanti alla zona rossa dei palazzi Cirio dove è prevista una visita di Matteo Salvini. Alcuni cittadini hanno contestato il coordinatore campano della Lega Nicola Molteni perché “è del Nord non conosce i problemi di questo posto, dice falsità, vada via”. Altri residenti hanno invece espresso apprezzamento per gli esponenti del Carroccio.

A un certo punto è scattato un parapiglia tra le forze dell’ordine, schierate davanti all’area e in tenuta antisommossa, e un gruppo di manifestanti. La Polizia ha respinto indietro i manifestanti con alcune cariche di alleggerimento. “Sei contro noi terroni, sei contro i neri e gli zingari, che sei venuto a fare?”, si legge su un cartellone esposto fuori ai Palazzi Cirio.

IL SIT IN DI ‘MANDRAGONE NON SI LEGA’

Prima di raggiungere la rotonda vicina alla zona rossa, gli attivisti del comitato ‘Mondragone non si Lega’ si erano radunati a 200 metri di distanza dai Palazzi Cirio di Mondragone. “Arriva un personaggio che non conosce il territorio e non sa nulla di questo luogo – ha spiegato alla Dire Andrea Capuano, attivista del comitato – qui ha solo luogotenenti di basso livello. Cosa viene a fare qui? Pretende di risolvere problemi dannosi e secolari venendo qui?”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

29 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»