hamburger menu

Cannes, ‘Le otto montagne’ vince il Premio della Giuria. Franceschini: “Italia protagonista”

Ex aequo con 'Eo' di Jerzy Skolimowski. Ad aggiudicarsi la Palma d'oro è stato Triangle of sadness di Ruben Ostlund

otto_montagne

ROMA – “Con ‘Le otto montagne‘ il cinema italiano ancora protagonista”. Così il ministro della Cultura, Dario Franceschini, commenta il Premio della Giuria vinto ex aequo dai registi Felix van Groeningen e Charlotte Vandermeersch per il film italiano ‘Le otto montagne’ e ‘Eo‘ di Jerzy Skolimowski.

Tratto dal romanzo omonimo di Paolo Cognetti, vincitore del premio Strega nel 2017, ‘Le otto montagne’ ha come protagonisti due degli attori più talentuosi del cinema italiano: Alessandro Borghi e Luca Marinelli. La pellicola prodotta da Wildside e distribuito da Vision è stata girata in Valle d’Aosta.

Ad aggiudicarsi la Palma d’oro del 75esimo festival è stato Triangle of sadness di Ruben Ostlund.

LEGGI ANCHE: Borghi e Marinelli irriconoscibili in ‘Le otto montagne’: il film in concorso al Festival di Cannes

‘Triangle of Sadness’ conquista Cannes: otto minuti di applausi. Di cosa parla il film di Ostlund

ANICA: “PREMIO A ‘LE OTTO MONTAGNE’ RICONOSCIMENTO STRAORDINARIO”

“Anica, il suo presidente Francesco Rutelli, e tutti i suoi associati esprimono le più vive congratulazioni ai produttori Mario Gianani e Lorenzo Gangarossa per Wildside – a Fremantle Company, ai registi e sceneggiatori Charlotte Vandermeersch e Felix Van Groeningen, al distributore in Italia e all’estero Vision Distribution, agli straordinari interpreti, all’autore del romanzo Paolo Cognetti, ai capireparto, ai componenti della troupe e a tutti i lavoratori, manager e professionisti italiani, belgi e francesi per il riconoscimento straordinario che il film Le otto montagne ha ricevuto a Cannes 75 con il Premio della Giuria”. Lo dichiara in una nota l’Anica, l’Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Digitali. Il Presidente dell’Unione Produttori Anica, Benedetto Habib, sottolinea “quanto per tutta l’industria sia importante il riconoscimento alla capacità di sviluppare e realizzare, con talenti e location in massima parte italiani, progetti di caratura internazionale come questo”, conclude.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-30T08:37:27+02:00